Quantcast

Lobuono: insultati e umiliati, ma La Giovane Roma tira dritto

Più informazioni su

Roma – “Ieri, diversi estremisti hanno deciso di riversare tutta la loro rabbia nei confronti de La Giovane Roma. Hanno detto le cose peggiori: “Fate schifo, vi fate finanziare dai partiti, avete solo vent’anni tornatevene a casa, pagliacci, tornate al circo”. Basta cercare sul web per verificare quanto sia basso il livello delle critiche che ci vengono mosse”, scrive sul suo profilo Federico Lobuono, giovane candidato a sindaco di Roma.

“Come si puo’ solo pensare che dei giovani non abbiano il diritto di mettersi in gioco? Come potete solo credere che siccome siamo ragazze e ragazzi non possiamo batterci per la nostra citta’? Cosa c’entra mia madre, perche’ insultarla? Cosa c’entrano i miei amici, perche’ li prendete di mira? Lo fate perche’ a differenza nostra non avete alcuna idea di come trasformare in meglio Roma? Oppure perche’ avete paura che un esercito di giovani possa provare a proporre un modello diverso di citta’?”, aggiunge Lobuono.

“Continuate a insultare i giovani, continuate a scaricare il vostro odio su di noi, ma sui nostri profili e sulle nostre pagine non troverete mai nulla che abbia come scopo quello di ferire o umiliare una persona o un avversario. Mai. Siamo orgogliosi di essere diversi. La Giovane Roma tira dritto e non guarda indietro. Uniti scriviamo la storia. Uniti trasmettiamo il sentimento e cambiamo l’esistente”, conclude il candidato.

Più informazioni su