Lombardi: a cittadini interessa uscire da fase buia, non leader M5S o Pd

Roma – “Ricordo a tuti i miei colleghi del M5S e del centrosinistra al governo, affetti da ‘stocazzismo’, che sono a tempo determinato ed eletti che devono servire a fare cose utili per i cittadini”. Roberta Lombardi, capogruppo del Movimento 5 Stelle al Consiglio regionale del Lazio, utilizza un videomessaggio su Facebook per tirare le orecchie ai suoi “colleghi” di livello nazionale sia grillini che del centrosinistra.

“Vi dico sommessamente che non interessa a nessuno dei normali cittadini chi sara’ il prossimo segretario del Pd dopo Zingaretti, anche se non si capisce perche’ a due anni di distanza dalle loro primarie questi rimettono in discussione tutto, ne’ se la nuova leadership del 5 stelle sara’ con la punta al centro, la difesa a catenaccio e il centrocampo schierato in una maniera piuttosto che in un’altra- ha attaccato Lombardi- Questo non puo’ monopolizzare il dibattito pubblico, perche’ e’ offensivo verso i cittadini che sono disperati perche’ hanno bisogno di una guida salda, autorevole e seria che li accompagni nel percorso di rinascita che aspetta il nostro Paese”.

Lombardi ha ricordato che “dobbiamo presentare e iniziare la trattativa sui progetti finanziati con i 219 miliardi del recovery fund. E poi c’e’ la legge di stabilita’, che quest’anno sara’ cruciale. Queste due ‘piccole cose’ da fare che dovranno soddisfare l’interesse dei cittadini legato al lavoro, al diritto alla salute, a quello di farsi una famiglia e di avere un tetto sulla testa. Queste sono le cose di cui vorrei vedere inondati i talk show e leggere pagine sui giornali”.

Infine, una richiesta rivolta sia al 5S che al Pd: “Dimostriamo che quello che quella buona visione di politica che siamo riuscita a dare durante i mesi bui dell’emergenza Covid non e’ stato un lampo nella notte, ma siamo ancora quella politica che con autorevolezza, serieta’ e senza giochini di palazzo ne’ convenienze egoistiche, sapra’ portare noi cittadini fuori da questa fase molto buia nella quale siamo precipitati e sara’ l’esempio di quella politica al servizio dei cittadini che a parole tutti abbiamo detto di volere interpretare. Ora possiamo dimostrare se siamo chiacchieroni o se per una volta nella vita riusciamo ad essere all’altezza del compito che ci viene assegnato dalla storia. Questa e’ la sfida, vi aspetto”.