Quantcast

Lozzi: dipendenti Campidoglio vaccinati tornino in presenza

Roma – “Dopo un anno e mezzo di pandemia i Municipi fanno ancora fatica a erogare i servizi minimi perché, faccio l’esempio del VII, dal primo lockdown abbiamo circa 200 persone dichiarate fragili che sono in smart working, naturalmente con tutte le difficoltà legate alla carenza degli strumenti che permettono loro di lavorare da casa.”

“Quindi non riescono comunque a svolgere le loro attività come dovrebbero. Oggi, nonostante il vaccino, ancora non possono rientrare. Quello che chiediamo, per poter riuscire a garantire i servizi a ai cittadini, è come mai le persone dichiarate fragili ma vaccinate non possono rientrare in presenze?”

“E’ una questione di norma nazionale oppure è una linea guida del Campidoglio? E’ giustissima la tutela della salute dei dipendenti, ma una volta effettuato il vaccino in teoria dovrebbero incominciare a rientrare per poterci permettere di riprendere a dare dei servizi adeguati alla cittadinanza”. Lo ha detto Monica Lozzi, presidente del VII Municipio e candidata a sindaco di Roma Capitale, ospite nel programma ‘Gli Inascoltabili’ su Nsl Radio.