Quantcast

Lucha y Siesta: continua percorso di progettazione partecipata foto

Più informazioni su

Roma – Si terra’ domani alle ore 18, l’incontro online su piattaforma Zoom ‘Bene comune transfemminista. Una progettazione partecipata, tra utopia ed economia della cura’ promosso dalla Casa delle Donne ‘Lucha y Siesta’ “per ampliare e sostanziare la cornice teorica necessaria ad essere riconosciuta come primo bene comune transfemminsta della citta’”. Lo fa sapere con una nota stampa di invito la Casa delle Donne ‘Lucha y Siesta’ di Roma.

“La situazione dell’immobile, all’asta all’interno del concordato Atac, e’ ancora precaria- continua il comunicato- ma l’ampia comunita’ che anima la Casa continua il suo ambizioso percorso di progettazione partecipata”.

Nel prossimo incontro, che sara’ possibile seguire sui canali social di Lucha y Siesta, “si parlera’ di redditivita’ civica alla luce della specificita’ del progetto: essere uno spazio di produzione e riproduzione sociale verso il quale le istituzioni hanno un debito di cura da restituire.”

“Due importanti relatrici aprirano l’incontro con un approfondimento sul tema: Giorgia Serughetti, filosofa e ricercatrice all’universita’ di Milano Bicocca, e Marcella Corsi, economista e coordinatrice del MinervaLab all’universita’ Sapienza di Roma. Persone di diverse realta’, come la Casa Internazionale delle Donne, Ri-Make, Macao, Ex Asilo Filangeri, Coalizione Beni Comuni, animeranno il successivo confronto”, conclude la nota.

Più informazioni su