Quantcast

Lucha y Siesta, Regione Lazio si aggiudica asta per immobile

Più informazioni su

Roma – “L’asta di via Lucio Sestio 10, tenutasi lo scorso 5 agosto, si è finalmente conclusa: la Regione Lazio si è aggiudicata l’immobile. Con questa acquisizione la Regione riconosce una storia importante e apre, a tutta la comunità che l’ha scritta, un futuro possibile dopo anni di precarietà e incertezze”.

Lo fa sapere in una nota l’ufficio stampa di Lucha y Siesta, “sportello antiviolenza, casa rifugio, spazio politico femminista e transfemminista, verde e polifunzionale, un’esperienza complessa da sempre a disposizione delle tante persone e delle tante realtà che hanno desiderio o bisogno di attraversarla”.

Oggi dunque “è un giorno speciale per tutte le donne per le quali Lucha è stata casa, per le/i bambine/i che qui sono cresciute/i, per le attiviste che in Lucha hanno sempre creduto. Oggi vinciamo insieme. Oggi scriviamo insieme un pezzetto di storia delle donne e di tutte le soggettività.”

“Lucha y Siesta non è più a rischio di essere svenduta ed entra in una nuova fase in cui finalmente può essere restituita alla città. Ringraziamo- continua la nota- tutte le persone che amano e hanno sostenuto Lucha con un sorriso, un post o una donazione in questi anni, che siano 1 o siano 13.”

“Ringraziamo Marta Bonafoni per aver acceso i motori, le consigliere, i consiglieri e le assessore regionali che ci hanno sostenuto. Con Ale, Fra, Paola, Martina e Francesca nel cuore. Lucha è già di tutte e tutti. Lucha c’è e questa è la sua Casa. Continuiamo a dare Lucha alla città”.

Più informazioni su