RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Lucidi: preferenziale Portuense si farà, progetto parte da lontano

Roma- Stefano Lucidi, assessore alla Mobilita’ dell’XI Municipio, e’ intervenuto a Radio Cusano Campus nella trasmissione “Cosa succede in citta’”, condotta da Emanuela Valente, sulla contestata corsia preferenziale di via Portuense. Le opposizioni sono sul piede di guerra e stanno raccogliendo firme contro i lavori, gia’ messi a bando dal Campidoglio, e che dovrebbero partire la prossima estate. Sulla preferenziale.

“Vorrei fare una premessa. La preferenziale di via Portuense e’ un progetto gia’ previsto in un corridoio della mobilita’ sotto l’amministrazione Alemanno e approvato nel 2014-2015, in epoca Marino. Un progetto che parte da lontano e che dovra’ essere esteso e ampliato successivamente, questa e’ la prima tranche. Gli investimenti saranno ovviamente di carattere diverso. La preferenziale parte dall’area dell’incrocio di via Belluzzo, vicino al ponte ferroviario, fino a largo La Loggia. L’ampliamento su tratti successivi e’ piu’ complesso e richiede investimenti rilevanti”.

“Il tratto in cui verra’ fatta la corsia preferenziale e’ idoneo a questa iniziativa, e’ una strada di grande viabilita’, ampia e questo comporta due aspetti: la velocita’ dei mezzi e la difficolta’ nell’attraversare la strada soprattutto per l’utenza debole, bambini e anziani per esempio. La preferenziale consentira’ una riqualificazione dell’area, ridurra’ la sezione stradale della viabilita’ delle auto a vantaggio del trasporto pubblico, facilitera’ il passaggio pedonale da una parte all’altra di via Portuense. Il tutto con un’incidenza minima su quelle che sono le abitudini quotidiane dei residenti”.

Sulle polemiche e la battaglia delle opposizioni contro la preferenziale di via Portuense. “Nella fase della raccolta firme contro il progetto della preferenziale, l’opposizione ha sbandierato non so quanti posti per le auto persi, qualcuno parlava addirittura di un migliaio. E a coloro che parlano di alberi che verranno tolti voglio dire che si tratta di tronconi, vecchi alberi che sono rimasti sulla strada con radici fuoriuscite che creano difficolta’ a chi cammina e a chi transita con la macchina. Con i lavori riconduciamo gli alberi sul marciapiede, ampliamo la sezione stradale. C’e’ un’ostilita’ da parte delle opposizioni, si mettessero l’anima in pace. Si svegliano quando e’ gia’ in atto un bando e quando e’ il progetto e’ esecutivo, stanno manipolando i cittadini, raccolgono un disagio ma semplicemente perche’ spiegano male le cose. Avevano tutto il tempo per agire prima”.

“Sembra che tutto sia stato fatto di nascosto quando dal 2016 la sindaca Raggi e l’assessore alla mobilita’ Linda Meleo hanno parlato di preferenziale a via Portuense e aviale Marconi, Nel 2018 c’e’ stato il progetto definitivo che abbiamo condiviso in una commissione Mobilita’ capitolina e in una del Municipio- prosegue Lucidi- Le opposizioni non si erano ancora mosse e stavano alla finestra, non so quale siano gli interessi che muovono le loro scelte, di sicuro confondono i cittadini. Le opposizioni hanno cominciato a fare qualcosa quando e’ stato lanciato il bando e il progetto e’ diventato esecutivo. A settembre abbiamo presentato questo progetto in un centro anziani, abbiamo inviato tutte le associazioni di quartiere”.

“Abbiamo incontrato tanti cittadini. Questa attenzione delle opposizioni e’ tardiva. Fanno una speculazione politica. Non hanno scritto un atto quando potevano intervenire materialmente sul progetto dal 2018, non hanno parlato con le persone, non hanno ipotizzato nulla. Lo fanno adesso che il progetto e’ esecutivo, e forse a qualcuno da’ fastidio”.