Quantcast

M5S, Ferrara: mozione contro inceneritore in consiglio metropolitano Roma

Roma – “Avevo dichiarato che avrei espresso la mia contrarietà all’inceneritore in ogni sede possibile e sto mantenendo la promessa nell’interesse dei cittadini non solo romani, ma dell’intera area che rischia di dover sottostare alle conseguenze nefaste del termovalorizzatore voluto a tutti i costi da Gualtieri.”

“Nel pomeriggio, infatti, ho protocollato una mozione che porrò quanto prima all’attenzione del Consiglio Metropolitano e con cui chiedo al sindaco della Città Metropolitana Roberto Gualtieri di astenersi dal realizzare un inceneritore e a prediligere invece la costruzione di impianti legati al riciclo e al recupero di materia prima seconda.”

“La salute dei cittadini di Marino, Aprilia, Pomezia, Ardea, Albano e Ariccia, oltre ovviamente a Roma, non può essere compromessa da un ecomostro capace di trattare 600.000 tonnellate di rifiuti all’anno che, peraltro, si pone in netto contrasto con gli intenti di salvaguardia dell’ambiente contenuti nel PNRR e con quanto raccomandato dall’UE, oltre a non trovare alcun fondamento nel Piano regionale dei rifiuti.”

“Un vero e proprio harakiri per la città di Roma, fortemente caldeggiato da Gualtieri, a cui noi continueremo a opporci in maniera totale e determinata”. Lo dichiara, in una nota, il consigliere metropolitano M5S Paolo Ferrara. (Agenzia Dire)