RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

M5S, i primi candidati sindaco di Roma segnalati da noi

Più informazioni su

In attesa del 19 febbraio, data prescelta per il primo scrutinio on-line dei 209 candidati M5S a Roma, riteniamo ben ostico, per il popolo pentastellato dei 9.500 iscritti della Capitale, analizzare uno ad uno i candidati e sceglierne 48 con reale oculatezza.

A parte i curricula e le più o meno ricorrenti dichiarazioni d’intento dei concorrenti all’ambita poltrona di Sindaco della Capitale, non aiuta minimamente nella scelta neanche l’analisi del lato umano dei partecipanti, formattizzato rigorosamente nei loro asettici video.

Abbiamo voluto, perciò, calarci nei panni del popolo degli esaminatori 5 Stelle ed abbiamo analizzato uno per uno i nomi inseriti nei 15 Municipi e, a parte l’inevitabile mal di testa e gli occhi ormai quasi ipnotizzati dai troppo ripetitivi video, queste le nostre sintetiche osservazioni e l’elenco dei 48 candidati da noi selezionati, anticipando gli scrutatori del M5S.

Premettiamo che riteniamo, nonostante l’alta congerie numerica dei partecipanti allo scrutinio, finalizzata forse più ad una immagine politico-mediatica che ad una reale esigenza pratica, che partano certamente più avvantaggiati i 4 nominativi degli ex consiglieri del Comune di Roma dell’ultima tornata elettorale (Marcello De Vito, Virginia Raggi, Daniele Frongia, Enrico Stefano).

Una macchina così complessa e difficile da guidare, come quella del Comune di Roma, soprattutto con l’aggiunta delle criticità del momento politico-economico, va conosciuta a fondo ed è difficile da imparare per i neofiti, persino nei tempi non troppo brevi di una intera legislatura (5 anni).

Iniziamo ora con l’esame delle candidature partendo dal Municipio 1, valutando sinteticamente i 25 nominativi inseriti e scegliendo quelli che a nostro avviso ci sono apparsi i più interessanti, sulla base di quanto da loro pubblicato sul blog di Grillo, per poter essere prescelti ed entrare nel palmares dei primi 48 selezionati.

Il primo, peraltro primo anche nella relativa lista, è Roberto TOMASSI, da noi prescelto nel blocco dei 25 candidati: nessuna esperienza politica antecedente, 50 anni, laureato in Economia e Commercio alla LUISS di Roma, di professione tecnico-informatico, con esperienze nel commerciale in Italia ed all’estero, con dichiarazione di intenti chiara e ben mirata e video leggermente più accattivante degli altri. La sua dichiarazione di intenti, chiara e circostanziata, e la sua esperienza professionale lo pongono in risalto, a nostro avviso, come primo tra i papabili 48 da indicare.

A seguire, Fabio COSTANTINO, 38 anni, laureato in Economia e Commercio, libero professionista, revisore dei conti, consulente del lavoro, semplice e schietto, chiaro e sintetico nella sua dichiarazione di intenti.

Candidato altrettanto interessante Francesco SILVESTRI, 34 anni, diplomato, datato e apprezzato attivista del M5S, ma con interessante esperienza nel pubblico, nella macchina amministrativa e con il valore aggiunto in più, di studio e di esperienza nel contrasto al gioco d’azzardo, punto originale tra gli altri citato nella sua dichiarazione di intenti.

Vincenzo SIANI, 40 anni, laureato in Scienze e Tecniche Psicologiche, di professione carabiniere in servizio a Roma, esperto di Legalità e Sicurezza, volto già conosciuto e apprezzato da tempo all’interno del Movimento, con una dichiarazione di intenti chiara, precisa e ben circostanziata. Avremmo gradito una maggiore attenzione nella revisione dei testi pubblicati nel blog, da parte sua e di insegnanti e giornalisti inseriti come nominativi nel Municipio 1, per evitare di imbatterci in mini, antipatici errori nel testo, forse dovuti alla digitazione.

Quinto candidato prescelto, senza alcun ordine di preferenza, Sara SECCIA. 33 anni, laureata in Giurisprudenza, di professione avvocato, con Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale I.G.E.A. (indirizzo informatico-finanziario), estensore di una impeccabile, nella forma e nella sostanza, dichiarazione d’intenti, esauriente e ben approfondita.

Tiziano AZZARA, 44 anni, imprenditore, diplomato, ex pompiere, pronto a spegnere i fuochi dei partiti avversari, noto attivista da tempo nel Movimento. Ci è piaciuta la sua dichiarazione di intenti, lunga, attenta, variegata, caratterizzata da molti punti di grande importanza ben precisati, peraltro trascurati ed assolutamente non evidenziati dai suoi concorrenti del Municipio 1.

Luigi URSINO, 58 anni, laurea in Giurisprudenza, ex ufficiale della Guardia di Finanza, specialista in materia creditizia e finanziaria e, cosa non ultima e non trascurabile, attento conoscitore della macchina amministrativa, in particolare quella del Comune di Roma. Un po’ fumosa e filosofica la parte della dichiarazione di intenti, ma compensata dalla sua esperienza sul campo per il M5S.

Questi i primi, domani gli altri.

Pier Francesco Corso

 

 

 

Più informazioni su