Magi: errore Campidoglio su strisce blu a pagamento

Roma – “Oggi, a Roma, nel primo giorno della fase 2 le strisce blu sono tornate a pagamento dopo due mesi in cui la sosta era stata gratuita per tutti. Un errore di programmazione del Campidoglio o semplice svista? Cio’ che non si comprende e’ come la sindaca Raggi abbia abolito il pagamento nei mesi lockdown e lo abbia ripristinato ora che bus e metropolitane possono trasportare un quinto dei passeggeri abituali. Nessuno ha intenzione di abolire la sosta a pagamento, misura corretta e che incentiva l’utilizzo della mobilita’ pubblica, qui si tratta di avere contezza del periodo che i romani stanno attraversando tra cassa integrazione, perdita del lavoro e chiusure forzate. Sarebbe stato opportuno inoltre, prima di far pagare nuovamente la sosta, assicurarsi che il trasporto pubblico e gli spostamenti di chi si reca al lavoro siano effettivamente puntuali e in grado di garantire le necessita’ dei cittadini senza incidere negativamente sulla loro vita lavorativa”. Lo afferma in una nota Riccardo Magi, deputato di +Europa Radicali.