Quantcast

Magi: speriamo immunità di gregge entro settembre

Roma – “L’importante e’ farsi trovare preparati, perche’ prima o poi i vaccini arriveranno”. Cosi’ Antonio Magi, presidente dell’Ordine dei medici di Roma, interpellato in diretta ai microfoni della trasmissione ‘Gli inascoltabili’ su Nsl radio, in merito all’opportunita’ di aprire nel Lazio nuovi hub vaccinali (come quello inaugurato oggi dal governatore Nicola Zingaretti a Valmontone) nonostante manchino le dosi di vaccino.

“Dobbiamo essere pronti non solo con gli hub, ma anche con i vaccinatori- ha proseguito Magi- in questo ci sono accordi gia’ pronti e quindi sicuramente saremo in grado di sopperire alle necessita’.”

“Cercheremo entro settembre di vaccinare gran parte della popolazione e speriamo addirittura di arrivare all’immunita’ di gregge. Piu’ possibilita’ diamo alle persone di essere vaccinate e maggiore sicurezza abbiamo di raggiungere il nostro obiettivo, che e’ appunto l’immunita’ di gregge”.

Interpellato ancora sulle possibili riaperture, a partire gia’ dalla fine di aprile, Magi ha poi risposto: “Mi rendo conto che a livello economico la situazione e’ delicata, ma a livello sanitario lo e’ altrettanto e sono molto preoccupato per questo.”

“Il problema e’ che noi abbiamo chiuso, riaperto, e poi chiuso e riaperto, perdendo cosi’ quel vantaggio guadagnato durante il primo lockdown. Non siamo stati molto attenti nella fase successiva e oggi stiamo pagando le conseguenze.”

“Probabilmente se fossimo intervenuti in tempo e se avessimo adottato una politica anche di approvvigionamento dei vaccini al momento utile, avremmo gia’ risolto la situazione o quantomeno saremmo in una fase di risoluzione, come altri Paesi. Procedere ad ‘elastico’- ha concluso- credo che non risolva il problema”.