RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Malara: ‘raccolta rifiuti intelligente’ in X Municipio non partirà, mancano fondi e operatori

Roma – “L’Amministrazione locale si era lasciata andare in dichiarazioni di aperto sostegno ed entusiasmo riguardo la partenza della ‘raccolta rifiuti intelligente’ nel territorio del X Municipio, che avrebbe dovuto funzionare come strategia per combattere il grave degrado legato ai nostri cassonetti locali sempre strapieni di spazzatura”.

“Un’idea altamente tecnologica e soprattutto già in fase avanzata in altri Municipi di Roma Capitale, con i bidoni muniti di un microchip interno per segnalare ogni dato utile relativo a raccolta e conferimento”.

“Nonostante le parole della maggioranza nel X Municipio, purtroppo quest’interessante trovata non prenderà mai luce nel nostro territorio balneare: AMA nella nostra zona soffre di carenza del personale, oltre alla carenza cronica di fondi a tutti i livelli; condizioni che la rendono  incapace di portare avanti questo servizio d’avanguardia tecnologica”.

“Nel prossimo Consiglio Municipale chiederò all’Assessore all’Ambiente Alessandro Ieva delucidazioni sulla faccenda riportata da Il Messaggero, soprattutto in un frangente dove la sua stessa Amministrazione si era spesa molto, anche con numerosi comunicato stampa sulla questione: dovrà essere chiarito il numero di operatori presenti attualmente nel X Municipio, quanti ne richiederebbe come minimo il progetto legato ai microchip nei cassonetti, quanti fondi sono disponibili e come la stessa Giunta Di Pillo ha intenzione di muoversi in maniera alternativa vista questa situazione”.

“È ovvio come il nostro Municipio non possa rimanere ancora a lungo invaso da rifiuti e immondizia di qualunque tipo!”. Così dichiara in una nota pubblica Pietro Malara, Coordinatore e Capogruppo di Fratelli d’Italia X Municipio.