Quantcast

Marino: giudizio severo su Scuderie Quirinale chiuse

Roma – “Oggi, essendo di passaggio a Roma, ho chiesto ai gentili Carabinieri se potevo fermarmi per qualche secondo con la Panda rossa e ho scattato questa foto emblematica del portone del palazzo delle Scuderie del Quirinale: chiuso e con l’indicazione che riaprirà in Autunno”. Inizia così un lungo post dell’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, sulla situazione delle Scuderie del Quirinale.

“È importante che nel dibattito elettorale per l’elezione del Sindaco o della Sindaca di Roma si dedichi attenzione alla cultura- spiega Marino- Bene quindi ha fatto Carlo Calenda a illustrare le sue idee e a chiedere quelle degli altri candidati.”

“Ho letto la risposta di Roberto Gualtieri e a breve pubblicherò la mia visione. Tuttavia, prima ancora di dibattere sul futuro è necessario commentare con severità il presente. L’estate in cui venni eletto Sindaco (2013) le Scuderie del Quirinale rimasero chiuse tutta la stagione.”

“Io affermai che era la ennesima dimostrazione della incapacità della classe dirigente romana e italiana. Si tratta di uno degli edifici più affascinanti di Roma e dal piano superiore esiste un affaccio sull’intera città che toglie il respiro”.

“Vedendo quell’edificio con la porta sbarrata- prosegue Marino- a Luglio e Agosto 2013 affermai che se avessimo acquistato una piccola macchina per il caffè e avessimo venduto i biglietti a 10 euro per un caffè e una foto dei tetti di Roma avremmo avuto la fila. Ne sono ancora convinto ma il punto era ed è: come si fa a tenere quell’edificio chiuso?”

“Tra l’altro chiunque nella vita abbia amministrato qualcosa, senza essere Sindaco o Ministro, sa che un edificio anche se è chiuso ha dei costi. Così nell’estate del 2014 ospitammo alle Scuderie Del Quirinale Mostra la mostra di Frida Kahlo. Vennero staccati oltre 2.000 biglietti al giorno e al 31 agosto si raggiunsero 332.000 visitatori paganti.”

“Anche nell’estate del 2015 ospitammo una mostra (Arte della Civiltà Islamica) che spaziò su 1400 anni di storia poco conosciuta nel mondo occidentale. Terminato il mio mandato la gestione delle Scuderie del Quirinale venne tolta alla Città di Roma e affidata al Ministero della cultura del ministro del Partito Democratico Dario Franceschini.”

“E questo meraviglioso luogo nell’Estate del 2021 è di nuovo chiuso. Se non riuscite a ospitare una mostra in uno degli spazi espositivi più belli del mondo almeno metteteci una macchinetta del caffè e apritene solo l’affaccio sulla città di Roma. Ci sarà la fila non appena si diffonderà la voce”.