Mattia: lavoriamo per dare voce a tanti cittadini

Roma – “Ringrazio tutte e tutti i partecipanti per la pazienza e l’intelligenza, nonche’ per gli spunti stimolanti ad eccezione di alcune affermazioni davvero irricevibili”. Cosi’ Eleonora Mattia, Presidente della IX Commissione del Consiglio Regionale del Lazio, durante le audizioni sul testo unificato per il contrasto alle discriminazioni per orientamento sessuale e identita’ di genere.

“Ringrazio tutte e tutti i partecipanti per la pazienza e l’intelligenza, nonche’ per gli spunti stimolanti ad eccezione di alcune affermazioni davvero irricevibili- dichiara Mattia- Questa legge non rappresenta una sfida semplice e affrontiamo il percorso consapevoli che non e’ certo un’azione, un progetto, una legge a risolvere il problema delle discriminazioni e delle violenze omobitransfobiche.”

“Ma tante leggi, tante azioni e tanti progetti possono imprimere un cambiamento. Quando ci impegniamo nelle battaglie per i diritti alle persone, nelle battaglie giuste, la difficolta’ e’ sempre compensata e i percorsi di lotta entrano nelle nostre vite e viceversa. Esiste l’odio, esistono le discriminazioni ed esiste l’ignoranza”, continua Mattia.

“Ma esistono anche ragazze e ragazzi, mamme e papa’, donne e uomini meravigliosi che aspettano un segnale per potersi sentire accolti in un abbraccio, anche da parte delle istituzioni.”

“Nonostante tutti gli sforzi di chi cerca di nasconderle, le loro vite esistono e noi abbiamo il dovere di onorare i valori del Manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli, quelli di una terra dei diritti e della liberta’ e per questo ci siamo messi al fianco anche delle associazioni che da anni si occupano di questi temi, a lavorare per completare il lavoro fatto a livello nazionale e costruiremo un Lazio dove nessuno resta davvero indietro”.