RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

MetroxRoma: Tesoretto di 31 MLN per linea C

"Secondo noi l'utilizzo più proficuo che se ne possa fare e' il finanziamento completo della project review oltre Colosseo fino a Farnesina"

Più informazioni su

Roma –  Il comitato MetroXRoma ha diramato una nota.

“Un tesoretto da circa 31 milioni di euro si nasconde nel quadro economico della Linea C. Si tratta delle penali applicate da Roma Metropolitane per i ritardi della tratta Parco di Centocelle-Lodi”.

Somma importante

“Una somma considerevole su cui invitiamo gli enti finanziatori ad agire velocemente per renderla utilizzabile. La proposta del comitato MetroXRoma e’ finanziare la project review oltre Colosseo fino a Farnesina. Dai ritardi su San Giovanni potrebbero arrivare altri 33 milioni”.

“Con l’Atto Attuativo del 9 settembre 2013 -prosegue la nota- venivano stabiliti definitivamente i termini di ultimazione delle tre fasi funzionali da Pantano a San Giovanni. La seconda, quella fino a Lodi, che doveva essere terminata il 31 agosto 2014, fu completata con ampio ritardo, 239 giorni dopo: il 28 aprile 2015”.

“Roma Metropolitane ha proposto l’applicazione di una penale mostre di 30.969.292,57 €. A legittimare la posizione del committente anche il parere positivo della commissione di collaudo”.

“L’applicazione delle penale- spiega ancora il comitato- e’ avvenuta ‘a risparmio’. Cioè tramite una trattenuta progressiva sulle somme da liquidare sui lavori ancora in corso, in particolare sui SAL di marzo e aprile 2016.”

“A maggio dello stesso anno l’emissione del certificato di ultimazione del collaudo tecnico-amministrativo mette in cassaforte le somme. Oggi, a più di due anni, e’ il momento che gli enti finanziatori producano un atto formale che rimoduli il quadro economico, rendendo fruibili questi risparmi”.

“Secondo noi l’utilizzo più proficuo che se ne possa fare e’ il finanziamento completo della project review oltre Colosseo fino a Farnesina. A maggior ragione se per tale scopo, a fronte di una esigenza stimata in circa 25 milioni, ne sono stati resi disponibili recentemente solo 1,6”.

Più informazioni su