Quantcast

Michetti: io a favore dei vaccini, ma è Governo a dover imporre obbligo

Roma – “Io mi sono vaccinato due volte, ho il Green Pass e sono consapevole, perché mi è stato spiegato da sanitari e mondo scientifico, che nel bilanciamento dei rischi era più importante fare il vaccino che rischiare di prendersi il Covid. L’ho fatto in maniera consapevole e ritengo di essere assolutamente in linea con chi crede che i vaccini siano importanti”. Lo ha detto il candidato sindaco del centrodestra a Roma, Enrico Michetti, intervenendo a Mattino Cinque.

Per quanto riguarda l’opportunità di rivolgere un appello ai cittadini a vaccinarsi, però, “non ho competenze specifiche nel settore e quindi, come per il cemento armato non potrei indicare se i calcoli sono giusti o meno, non conosco la composizione del farmaco e quindi non posso dare questa indicazione al popolo”.

Un compito che, ha sottolineato Michetti, spetta all’esecutivo: “La Costituzione prevede che il Governo possa imporre attraverso una legge l’obbligatorietà vaccinale. Io sono per i vaccini, non scherziamo, ma non conoscendo il farmaco sarebbe preferibile che a fare questo appello fosse la comunità scientifica: poi il Governo, che ha un ruolo, se ritiene di dover ascoltare la parte tecnica a quel punto imponga l’obbligatorietà del vaccino. Tutto ciò che non è obbligatorio è libero. È la democrazia”.