RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Migranti. Freno? Le circolari smentiscono il ministro

Più informazioni su

Migranti. Freno? Le circolari smentiscono il ministro –

Purtroppo continua a far troppo caldo e ancora non piove, governo baro.

Il ministro dell’Interno, il piddino on. Minniti, pur senza occhiali, vede in fondo al tunnel, inspiegabilmente anche per la gente comune con i dieci decimi di visus ma ormai ottenebrata dalla scellerata politica del governo, una flebile luce di speranza sul problema del blocco degli sbarchi e dei migranti.

Ci sembra quasi di vederlo, come nel film i Blues Brothers, mentre in piena riunione, in uno dei tanti Comitati per la sicurezza e l’ordine pubblico, strilla di aver visto la luce, la luce divina per la cessazione degli sbarchi dei migranti.

Irrefrenabile chiedersi se quella parvenza di luce in fondo al tunnel, sia opera di uno specchietto, lasciato in modo subdolo dall’ex premier Renzi, per abbacinare il ministro ed avvalorarne l’operato in svolgimento, in vista delle ormai imminenti elezioni?

Temiamo di sì, e lo temiamo a ragion veduta, considerate le numerose ed inquietanti indicazioni che ci pervengono da molti dei nostri comuni.

Il ministro Minniti

Il ministro Minniti

Troppe e ricorrenti ormai, infatti, le quotidiane agostane circolari provenienti dalle prefetture di tutt’Italia, inviate massicciamente ai nostri comuni, con le quali si sollecita perentoriamente gli stessi a rendere pubblici nuovi bandi per gli immigrati.

L’ultima circolare, notificata dal ministero dell’Interno e, per suo conto, dalle prefetture agli enti locali, si occupa, in particolare, dei migranti minori non accompagnati giunti nel nostro paese.

Se i minori sono già nel nostro paese, appare ragionevole che ci si occupi di loro.  Però, come vedrete dal testo della circolare che, in stralcio, testualmente riportiamo di seguito, si parla in modo allarmante anche di fenomeno crescente.

Vien ragionevolmente da chiedersi, ma allora il blocco, la luce in fondo al tunnel dove stanno e, soprattutto, sono veritieri?

Di seguito due stralci della stessa circolare.

“Le domande di finanziamento potranno essere inoltrate esclusivamente per via telematica accedendo al seguente link: https//:fami.dici.interno.it, a partire dalle ore 12 del giorno 11 agosto 2017 ed entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 11 gennaio 2018. 

Si richiama la particolare attenzione sul contenuto dell’avviso, scaricabile sul link appena indicato, segnalando la rilevanza di tali iniziative nel contesto migratorio che sta caratterizzando il nostro Paese, dove il flusso di minori stranieri non accompagnati presenta dimensioni crescenti (???) e aspetti di complessità notevoli, anche a fronte della necessità di assicurare ai minori interessati una pronta ed efficace accoglienza anche ai sensi del D.Lgs. n. 152/2015.”

Secondo stralcio:

“Gli interventi andranno a potenziare il sistema nazionale di prima accoglienza in favore di questo target particolarmente vulnerabile e si aggiungeranno ai 20 già finanziati dal FAMI progetti (!!??) con il precedente avviso (n. 6715 del 22.4.2016), individuando i soggetti beneficiari idonei ad attivare almeno 1.100 posti giornalieri ed a erogare servizi ad alta specializzazione, per un totale di 962.500 giornate di accoglienza massime complessive nel periodo 15 novembre 2017 – 7 aprile 2020(???!!).”

Considerate le date indicate in essa se questo è il freno agli sbarchi dei migranti regolamentato con circolari apposite dal ministro Minniti, poveri italiani!

Il super freno migranti tanto osannato da tutti i partiti, allora, – ed a nostro avviso non c’è da dubitarne –  è solo pura polvere negli occhi e mendace propaganda Pd per un paese ritenuto abitato da allocchi che, ancora e incredibilmente, ritiene possibile fidarsi di loro.

Pier Francesco Corso

Più informazioni su