Minuto silenzio in Consiglio Comunale, Raggi: basta negare Shoah

Più informazioni su

Roma – “Oggi ricorre il giorno della Memoria. Roma ha pagato un tributo altissimo al periodo del nazifascismo e qui c’e’ stato il rastrellamento degli ebrei. Abbiamo il dovere di fare memoria e di celebrare e ricordare questo giorno perche’ se perdiamo le nostre radici, anche drammatiche, ma quelle su cui si e’ fondata la nostra democrazia, rischiamo di perdere la bussola.”

“In questo momento, quindi, e’ fondamentale ricordare cosa e’ accaduto nei momenti piu’ bui del secolo scorso per avere radici salde e ricostruire un futuro nel rispetto reciproco, senza derive negazioniste o che possano riproporre gli orrori del passato”. Cosi’ la sindaca di Roma, Virginia Raggi, intervenendo, questo pomeriggio, in Assemblea Capitolina.

“Il mio ringraziamento piu’ profondo- ha aggiunto- va ai testimoni Sami Modiano e Tatiana e Andra Bucci. Per noi ogni anno riaprono le loro ferite visitando i campi di sterminio con i ragazzi.”

“Questa attivita’ che loro fanno e’ per noi preziosa perche’ ci rende testimoni dei testimoni e ci impone di trasmetter con maggiore responsabilita’ il peso di cio’ che e’ stato”. L’Aula dell’Assemblea Capitolina, ad inizio seduta e prima dell’intervento della sindaca, aveva osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime della Shoah.

Più informazioni su