Quantcast

Misischia: chiusura metro Barberini danno economico per Roma

Roma – “Un grave danno all’economia della citta’, ma anche una perdita di prestigio agli occhi del mondo”. Commenta cosi’ il presidente di Cna Turismo Roma, Marco Misischia, la situazione della chiusura della fermata della metropolitana di Barberini, che ha sollevato quest’oggi la protesta degli imprenditori distribuiti in quel territorio.

“Duecento settanta giorni sono un tempo infinito per un’attivita’ commerciale che si vede privata di un collegamento vitale con il resto della citta’, ma e’ anche un pessimo biglietto da visita per tutti i turisti che quotidianamente arrivano nella Capitale e sono costretti a fare i conti con l’inefficienza del servizio dei trasporti pubblici locali”.

“Per l’ennesima volta sono state disattese le promesse fatte ad imprenditori e commercianti, annunciando una riapertura per l’8 dicembre che in realta’ non e’ avvenuta. Auspichiamo che quanto prima si riesca a tornare ad una situazione di normalita’ e si pensi ad adottare delle misure a sostegno delle imprese che hanno subito un pesante calo di fatturato” conclude il comunicato.