RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Montino: “fermare mattanza di imprese e lavoro”

Più informazioni su

“In due giorni due suicidi legati alla crisi economica e alla mancanza di lavoro. Dopo il tragico gesto di ieri di un corniciaio romano che si è ucciso a Centocelle lasciando uno scarno biglietto con su scritto ‘problemi economici insormontabili’, oggi è la volta di un imprenditore che si è suicidato nella periferia della Capitale con un colpo di pistola perché la sua azienda era in crisi. Due uomini di circa 60 anni che hanno perso la vita schiacciati dalla disperazione, imprenditori soli che non hanno retto alle paure, alle insicurezze, ai debiti. Secondo la Cgia di Mestre, nel Lazio, le imprese che hanno chiuso per fallimento nel 2011 sono oltre 1200. Si allungano sempre di più le fila dei disoccupati, dei senza reddito, di chi non riesce a garantire dignità a se stesso e alla propria famiglia. Davanti ai dati e a questo allarme economico e sociale è necessario che le istituzioni facciano fronte comune per evitare il ripetersi di queste tragedie. Per il prossimo 18 aprile abbiamo ottenuto come opposizioni che si tenga un Consiglio straordinario per affrontare i temi della disoccupazione e della enorme crisi che sta falciando le piccole e medie imprese del Lazio. Spero non sia un’occasione liturgica, ma un momento di concreta assunzione di responsabilità da  parte della politica e che da quella riunione vengano proposte concrete per creare un argine contro la mattanza di imprese e posti lavoro”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.