RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Montino (Pd): “Ambulatori h24 nei week-end. Meglio tardi che mai”

Più informazioni su

Montino (Pd): “Ambulatori h24  nei week-end. Meglio tardi che mai”

 

“Meglio tardi che mai. Oggi anche la Polverini sposa il nostro progetto degli ambulatori aperti h24 e 7 giorni su 7 con dotazione tecnologica di base. Determinante, in questo senso,  è stato l’intervento del Ministro Balduzzi che ha sottolineato la necessità di limitare l’abuso del Pronto Soccorso potenziando la medicina del territorio attraverso i medici di famiglia.  Ricordo soltanto che una nostra proposta di legge, la numero 198 del 27 aprile 2011, è tuttora completamente ignorata dal centrodestra e prevede proprio questo. Questa proposta, già un anno fa, prevedeva di realizzare su scala regionale la sperimentazione del modello virtuoso del Poliambulatorio di Piazza Istria che attualmente non riceve i soldi da un anno e costa meno di qualunque campagna pubblicitaria. Una legge studiata per assicurare l’apertura di almeno uno studio medico per ognuno dei 55 distretti  in cui sono divise le Asl, anche nei week-end  e nei giorni festivi, ricalcando il modello storico delle farmacie. In questo modo i cittadini, le mamme che lavorano, gli anziani, i malati cronici,  avrebbero una copertura assistenziale 365 giorni l’anno senza dover ricorrere per forza, come oggi, ai Pronto Soccorso in caso di bisogno. Una proposta già scritta nero su bianco che sviluppa e mette a regime una rete che già esiste ma che viene sfruttata poco e male. Ci sono nella nostra Regione 358 studi di medici di base e pediatri  aperti dalle ore 9 alle 19 dal lunedì al venerdì. Eppure i cittadini non li conoscono per le poche informazioni che arrivano dalla Giunta Polverini, dal sito regionale e da quello delle Asl di riferimento sul territorio. Se si vogliono diminuire gli accessi impropri nei Pronto Soccorso, garantire una maggiore appropriatezza delle prestazioni, realizzare una continuità assistenziale adeguata ci sono già mezzi, uomini e strumenti in campo. La legge che realizza sul territorio tutto questo è pronta, la disponibilità dei medici di famiglia c’è. Ora sulle rive della sanità territoriale approda anche la Presidente. Bene, e allora si calendarizzi subito la discussione della nostra proposta di legge. Si può fare tutto entro l’estate, forse in tempo per evitare un’altra stagione di vergogna nei Pronto Soccorso del Lazio”. In una nota il capogruppo alla Regione Lazio Esterino Montino.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.