Montino (Pd), cartellino giallo Ue certifica fallimento Alemanno-Polverini

Più informazioni su

    “Impianti a scartamento ridotto, raccolta differenziata ferma nella Capitale, mancanza del quinto impianto di Tmb, e fallimento congiunto della coppia Alemanno Polverini per una politica dei rifiuti adeguata alle norme nazionali ed europee. Da qui arriva il cartellino giallo da Bruxelles che certifica l’insufficiente pretrattamento dei rifiuti in questa regione e che ci riporta brutalmente all’origine di tutti i mali. L’avviso della Commissione Europea che rischia di farci deferire alla Corte europea di giustizia  prende origine dal fatto che il tal quale finisce, così com’è, sotto la collina nella Valle Galeria. Perché ancora oggi, ogni giorno, nel Lazio vengono scaricate in discarica dalle 1500 alle 2000 tonnellate di tal quale.  Roma produce ogni giorno 4500 tonnellate di rifiuti con la differenziata drammaticamente arenata al 24% che significa poco meno di  1000 tonnellate. Il tal quale restante è pari a 3500 tonnellate al giorno, ma nei quattro impianti di trattamento meccanico biologico ne  vengono trattate ogni giorno solo circa 2100 tonnellate: 1400 tonnellate nei due impianti Ama e 700 nei due di Malagrotta. La loro potenzialità però è di 3300 tonnellate  al giorno, quindi, di fatto, gli impianti lavorano a poco più del 50% delle loro possibilità. Il continuo parlare di dove individuare il sito per la discarica ha spostato il problema su quella che dovrebbe essere la parte residuale dell’intero ciclo dei rifiuti. La realtà è che se il pretrattamento funzionasse a regime e la Polverini e Alemanno facessero qualche sforzo in più sulla differenziata  non ci sarebbe neppure bisogno di una nuova discarica”.

    Più informazioni su