RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Montino (Pd) “Per Giunta Lazio ragioni donne solo materiale pubblicitario”

Più informazioni su

Dall’insediamento a oggi la Polverini ha speso per affissioni, poster, volantini, cartelloni, campagne e materiali informativi  dedicati alla donna e alla sua salute circa 300mila euro. Solo per la pubblicità, quindi. La realtà vista questa mattina  durante la visita che ho fatto insieme ai colleghi consiglieri del Pd, invece, racconta che:

SPORTELLO DONNA. Nato nel 2009 per contrastare la violenza contro le donne è un esempio unico in Italia e in Europa ma è a rischio chiusura. Da ottobre le operatrici non prendono lo stipendio. È scaduta la convenzione che permetteva alla struttura di funzionare 24 ore su 24. Oggi ‘Sportello Donna’ funziona 7 ore al giorno grazie al lavoro volontario e non retribuito. Va avanti solo grazie a un finanziamento di 10mila euro da parte dell’Eni. La Regione lo ha abbandonato.

 

194

Day Hospital – Day Surgery dell’Ospedale San Camillo di Roma è uno dei pochi attivi nel Lazio. Il reparto si occupa delle pazienti che afferiscono alla struttura per l’interruzione volontaria di gravidanza (I.V.G.). E’ l’unico del centro sud che offre l’interruzione di gravidanza farmacologica RU-486.  Nel corso del 2011 ha effettuato 2098 interventi di IVG chirurgici, 294 RU 486, 158 interruzioni di gravidanza terapeutica. Il reparto conta 3 posti letto e 12 in day hospital ed è ubicato in un interrato malridotto. Per gli interventi con la RU- 486, la Regione Lazio ha previsto il ricovero per tre giorni. Uno spreco ideologico vero e proprio,  perché si si tratta di ricoveri inappropriati che costano almeno 400 euro al giorno, più dell’intervento in Day hospital.

 

MATERNITÀ SAN CAMILLO: SPAZI ESIGUI NUOVO REPARTO CHIUSO

Il reparto maternità del San Camillo è il terzo per numero di nascite di tutti gli ospedali laziali. Nel 2010 sono nati 3753 bambini. Ne nascono di più solo al San Giovanni e al Fatebenefratelli. Medici e operatori sanitari, come sempre, fronteggiano i tagli come meglio possono.  Sono stati chiusi diversi servizi maternità  a Roma come il CTO e il  Regina Margherita; al momento il sevizio  è assicurato solo al San Camillo, Fatebenefratelli e Gemelli. Un reparto nuovo di 8 posti letto è chiuso per carenza di personale.

Le ragioni delle donne, per questa Giunta, sono solo materiale pubblicitario.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.