Quantcast

Moro, Zingaretti: attacco a democrazia che ha lasciato ferita profonda

Roma – “La mattina del 16 marzo 1978 le Brigate Rosse rapirono Aldo Moro e uccisero in un vile agguato gli agenti della scorta, Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Giulio Rivera, Francesco Zizzi, Raffaele Iozzino. Un attacco alla nostra democrazia che ha lasciato una profonda ferita nella storia del paese. Uomini di stato che si sono sacrificati e che oggi ricordiamo con commozione”. E’ quanto scrive in un post su Facebook il presidente della Regione Lazio Nicola Zingarett