Multiservizi, Fisascat-Cisl: domani in piazza per rinnovo contratto

Più informazioni su

Roma – “Da sette anni migliaia di lavoratori del comparto Multiservizi sul territorio svolgono il loro compito in silenzio, in modo invisibile, in attesa di un rinnovo contrattuale che non arriva.”

“La pandemia non li ha fermati, al contrario li ha visti, in prima linea, pulire con dedizione ospedali, mense, strutture di ogni genere. E’ ora di dire basta, non si puo’ continuare a rimandare: nell’ambito della manifestazione che e’ stata indetta unitariamente dalle Federazioni nazionali di categoria, domani, alle ore 14, chiederemo anche noi a gran voce il rinnovo di un contratto fermo da troppo tempo”. Cosi’ in un comunicato il Segretario Generale della Fisascat-Cisl di Roma Capitale e Rieti, Stefano Diociaiuti.

Diociaiuti poi aggiunge che “stiamo di parlando di persone, spesso facenti parte di famiglie monoreddito, che per circa 7 euro lordi l’ora, affrontano ogni giorno un lavoro di grande responsabilita’ per la collettivita’, e che stanno affrontando con coraggio la pandemia.”

“Nel corso dei primi mesi del lockdown, molti di loro si sono trovati ad operare senza dispositivi di protezione individuale, andando avanti con le lacrime agli occhi, ma a testa alta: riteniamo inaccettabile che queste persone continuino ad operare in un quadro economico e normativo ormai inadeguato. Ai lavoratori del settore non servono soltanto ‘grazie’ sulla carta, ma fatti concreti”.

Più informazioni su