Quantcast

Municipi, De Santis: uffici capitolini confermano illegittimità nomine

Roma – “Il conferimento degli incarichi di collaborazione a titolo gratuito da parte dei Presidenti dei Municipi di Roma Capitale è illegittimo. È quanto confermato dagli uffici capitolini nell’odierna seduta della Commissione Trasparenza, da me richiesta per fare luce su una prassi vietata dallo Statuto e dal Regolamento di Roma Capitale.”

“Tali incarichi, infatti, consentono ai soggetti destinatari di poter accedere in maniera totale alla documentazione amministrativa, prerogativa riservata esclusivamente agli amministratori locali, oltre che ai dipendenti dell’ente.”

“Lo stesso Segretariato Generale, con nota n. RC/31245/2016, ha già chiarito che ‘al di fuori delle fattispecie collaborative normate, si configurano come illegittime anche le estensioni, per via analogica, delle disposizioni previste per i Consiglieri Municipali in materia di accesso alla documentazione amministrativa’.”

“Preoccupano, in particolare, le ordinanze con cui i Presidenti dei Municipi VI, XII e XV hanno conferito incarichi a titolo gratuito a sette collaboratori diretti e all’annuncio del Presidente del Municipio VII relativo al conferimento oramai prossimo di quattordici incarichi a titolo gratuito ad altrettanti delegati sul territorio.”

“La partecipazione alla vita politica è di vitale importanza e vogliamo credere che le ordinanze in oggetto siano state firmate con questo spirito.”

“Tuttavia, il conferimento di questi incarichi non può sostituirsi all’attività lavorativa retribuita, né violare le regole che una comunità ha deciso di darsi al fine di tutelare i procedimenti amministrativi che riguardano la cittadinanza nella sua interezza”. Lo dichiara, in una nota stampa, il capogruppo della Lista Civica Virginia Raggi, Ecologia e Innovazione Antonio De Santis. (Agenzia Dire)