Quantcast

Municipio I: domani ‘Viva Vittoria’ contro violenza sulle donne

Roma – La Presidente del Municipio Roma I Centro Sabrina Alfonsi e l’Associazione Viva Vittoria lanciano il progetto “Viva Vittoria” sabato 25 settembre 2021 alle ore 10.30 presso i Giardini di Castel Sant’Angelo, in Lungotevere Castello, 50.

Promosso dal Municipio I Roma Centro, Viva Vittoria è un progetto che nasce grazie all’omonima associazione nel 2015 a Brescia. Da allora ha coinvolto numerose città, con migliaia di coperte cucite insieme a rivestire simbolicamente le strade, come simbolo della lotta contro la violenza sulle donne.

A ridosso del lockdown del marzo 2020, si sarebbe dovuta svolgere questa meravigliosa e colorata iniziativa, sospesa poche ore prima dell’8 marzo. Ora tornano finalmente, davanti a Castel Sant’Angelo, 2200 coperte tessute con cura e solidarietà da tante donne e tanti uomini, con la collaborazione di Testeinsu – aps, Tracce, Associazione per la cultura e l’informazione aps, FederTrek, Centro dei servizi per il Volontariato e il contributo di Capgemini, che ha voluto sostenere questo progetto di solidarietà.

Due i progetti finanziati con la vendita delle coperte: quello dell’Associazione Differenza Donna, diretto alle donne con disabilità vittime di violenza che, non essendo riconosciute dai giudici come attendibili, non possono accedere ai programmi di sostegno offerti dallo Stato; quello della Casa della Misericordia a Sant’Eustachio, centro diurno animato da Don Pietro Sigurani, per realizzare un Centro Beauty in cui le donne senza fissa dimora possano trovare parrucchiere, pedicure, ginecologo e una lavanderia per i propri vestiti. Un luogo in cui una donna che vive in strada possa ritrovare la propria dignità femminile.

“Tante coperte colorate, cucite insieme tra loro, pezza per pezza, per ricucire simbolicamente gli strappi della violenza contro le donne, con amore e dedizione da tante donne e uomini, per altrettante donne vittime di violenza. Una grande opera relazionale condivisa, un grande segnale, fatto di piccoli gesti, di dita bucate dall’ago, di ore trascorse a rammendare le ferite.”

“Come Municipio Roma I Centro- ha dichiarato la Presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi- siamo orgogliosi di promuovere questa iniziativa, alla quale hanno contribuito con cura e dedizione i nostri Centri Anziani, che ringrazio di cuore, e le tante Associazioni del territorio. Ritessiamo insieme la sicurezza emotiva intorno a chi ha subito violenza.”

“Proprio in Circonvallazione Trionfale, nella sede del Municipio I, abbiamo voluto mettere a disposizione i nostri locali per il Centro Antiviolenza dedicato a Mariella Gramaglia, gestito prima dalla Cooperativa Be Free e ora da Differenza Donna: vogliamo dare un segnale forte al territorio, come istituzione siamo presenti, partecipi e attivi nella lotta contro la violenza sulle donne”.

“Oggi più che mai- ha concluso- il nostro NO alla violenza deve essere forte e corale. Le voci di 6.000 donne saranno evocate dai loro quadrati che coloreranno Ponte Sant’Angelo e Lungotevere Castello. Ogni coperta contiene quattro quadrati con le storie di altrettante donne, un’altra donna le ha unite col filo rosso, una sesta ha donato l’unicità all’opera apponendo un’etichetta con il numero progressivo. Questo evento è accompagnato da ancora più emozione visto che solo nel mese di settembre già otto donne sono vittime di femminicidi”.