Municipio I: Parco Teulada, continua ‘eStiamo Insieme’

Più informazioni su

Roma – Da domani martedi’ 22 settembre, con inaugurazione alle ore 20 al Parco Teulada (Piazzale Clodio), al via la seconda parte della rassegna culturale: ‘eStiamo insieme: la cultura a servizio di un futuro sostenibile’ organizzata dal Municipio Roma I Centro nei mesi di luglio e settembre 2020. Dalla musica allo street food, dal tennis al teatro, con tanti eventi e sport con istruttori federali CONI e FIT per grandi e piccini.

“Dopo un’estate dal sapore diverso rispetto a tutte le altre, scandita dalla voglia di stare insieme ma anche dai numeri e dai dati dei contagi, arriviamo all’autunno con la rassegna Estiamo Insieme del Municipio Roma I Centro, che vuol essere una ripartenza culturale del territorio e dei suoi artisti – spiega Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio Roma I Centro.”

“Un bando pensato perche’ rispondessero gli artisti dei territori, che molto duramente hanno sofferto e stanno soffrendo la crisi dovuta all’emergenza sanitaria e alla sospensione, per molto tempo, degli spettacoli e delle attivita’ artistiche”.

“Questa seconda parte della rassegna- aggiunge Cinzia Guido, Assessora alla cultura del Municipio- dal 22 al 27 settembre 2020 si svolgera’ a Parco Teulada, un’area prima abbandonata che insieme al Consiglio del Municipio abbiamo fortemente voluto recuperare e valorizzare, ascoltando le istanze di associazioni e cittadini del territorio, che da tempo chiedono la messa in sicurezza e la piena fruibilita’ di un parco finora non valorizzato”.

“Come per la prima parte della rassegna- conclude la Presidente Alfonsi- la somma stanziata sara’ dedicata completamente alla remunerazione degli artisti in quanto le spese per gli allestimenti tecnici e le misure anti Covid saranno sostenuti dal Municipio Roma I Centro con specifici fondi”.

Di seguito il programma dettagliato:

MARTEDÌ 22 “Roma ai tempi del covid-19” Tour virtuale con visori Simone Vitti in collaborazione con Alice in Wonderome Due diversi tour virtuali sulla citta’ di Roma in cui collegandosi ad un link i partecipanti si troveranno immersi nelle foto a 360° effettuate in occasione del lockdown, verranno quindi guidati nella navigazione dalla voce narrante di una guida turistica che sara’ presente sul palco e rendera’ l’esperienza virtuale il piu’ reale possibile.

Attraverso la narrazione di aneddoti e curiosita’ i partecipanti saranno condotti in una Roma mai vista prima, riscoprendo il piacere e la passione di passeggiare per la propria citta’. Ai partecipanti sara’ dato in omaggio un visore per la realta’ virtuale che gli permettera’ di partecipare ai tour: i visori saranno nuovi e aperti dalla confezione originale, per l’occasione.

Per l’utilizzo del visore e’ necessario uno smartphone. I partecipanti che non vorranno utilizzare i visori potranno comunque assistere e partecipare ai tour virtuali in quanto le stesse immagini verranno proiettate su schermo.

MERCOLEDI 23 “La Forza di Arianna” Spettacolo di Teatro d’ombre scritto e realizzato da Silvio Gioia in collaborazione con Francesca Lisi a cura dell’Associazione Culturale Zip Zone. Un racconto ironico e poetico su un personaggio tenuto “in ombra” ma riportato “alla luce” riscoprendo in lei molti aspetti divini propri della Grande Dea Madre. In scena, alcune torce, le ombre di dieci dita e le note di strumenti musicali della tradizione medievale e primo rinascimento: viella, lauti, dulcimer e canto. Lo spettacolo e’ pensato per un pubblico adulto e adatto dagli 8 anni in su.

GIOVEDÌ 24 “Va tutto bene-everything is fine” Spettacolo teatrale con Laura Nardi e Amandio Pinheiro a cura dell’Associazione culturale Causa. Uno spettacolo comico/satirico sui cambiamenti climatici, scritto dal biochimico e divulgatore scientifico David Marçal e ispirato alla celebre conferenza di Al Gore, riportata nel film documentario “Una scomoda verita’”.

Il testo, vincitore del premio Ideias Verdes 2010, promosso dalla Fondazione Luso-Expresso, e’ ispirato ad un fatto realmente accaduto: nel 2006 la compagnia petrolifera Exxon-Mobil Oil istitui’ un premio di 10.000 dollari da attribuire allo scienziato in grado di rilevare l’esistenza di errori e imprecisioni nel piu’ importante rapporto sui cambiamenti climatici voluto dalle Nazioni Unite: l’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change).

Dopo lo spettacolo e’ previsto un incontro col regista Amandio Pinheiro, membro del Centro di Filosofia delle Scienze dell’Universita’ di Lisbona, che affrontera’ un dibattito costruttivo sui principali temi legati al riscaldamento globale.

VENERDÌ 25 “Dixie Flyer Passengers” Concerto di musica Jazz – Blues dei primi anni del ‘900. Cecilia Panichelli Voce Giuseppe Ricciardo sax, Lorenzo Soriano Tromba, Gino Cardamone Chitarra, Giuseppe Talone Contrabasso, Mariano Gatta Batteria. Lo swing con il suo ritmo saltellante rende la sua espressione aggregante divertente ed in un certo senso spensierata, elementi che dopo il periodo di isolamento legato all’emergenza sanitaria che ha coinvolto tutti, possono regalare al pubblico momenti di allegria e divertimento. Il Jazz utilizzando le forme musicali tradizionali ma inserendo anche le nuove, incoraggia l’innovazione artistica con una prospettiva verso il futuro.

SABATO 26 “L’albero dei suoni” Concerto di musiche della tradizione italiana e dell’est Europa con la STRADABANDA della Scuola Popolare di Musica di Testaccio. Un concerto ispirato alla cultura della condivisione culturale ed alla socialita’, realizzato dalla STRADABANDA della Scuola Popolare di Musica di Testaccio, una formazione bandistica di 24 strumentisti piu’ il direttore, attiva dal 1998.

Il suono diventa simbolo di una ricrescita non solo effettiva (il recupero di uno spazio verde cittadino) ma anche culturale della comunita’ urbana residente. Il repertorio prende spunto da organici analoghi provenienti da diverse aree del mondo: dalle bande di strada latino-americane alle fanfare dei balcani alla tradizione popolare italiana.

DOMENICA 27 “Il gatto con gli stivali” di Roberto Marafante con Giovanni Bussi e Andrea Calabretta, regia di Emanuela la Torre e direzione artistica di Veronica Olmi. Musiche originali di Marco Schiavoni, le scene, costumi e burattini di Paolo Marabotto a cura di Teatro Verde. Una serata di teatro per i ragazzi e le famiglie attorno alla fiaba teatrale “Il gatto con gli stivali”.

Le fiabe nascono come elemento unificatore del nucleo famigliare che, accanto al focolare (come nel titolo della celebre raccolta dei fratelli Grimm), si riunisce a fine giornata per celebrare un rito che accomuna e offre identita’. All’interno della fiaba teatrale (di cui segue una spiegazione dettagliata) si utilizzano diverse tecniche (teatro di attore, burattini, teatro di oggetti, partecipazione del pubblico) il che rende l’evento una proposta culturale variegata e completa.

Ogni pomeriggio spettacoli musicali e teatrali e dibattiti a cura delle associazioni del territorio Sono previste numerose attivita’ collaterali: a cura del CONI attivita’ sportive per adulti e bambini, la Federazione Italiana Tennis sara’ presente con attivita’ dimostrative, un gazebo del centro Giovani Municipale POLIBO’ di via Boezio, un gazebo della Polizia di Stato. Saranno inoltre presenti alcuni foodtruck.

Più informazioni su