Quantcast

Municipio I: piano freddo a tutela senza tetto

Roma – Sono 46 i posti totali che il Municipio I di Roma, insieme alle associazioni di volontariato del territorio, ha predisposto attraverso i fondi municipali e comunali per il Piano freddo 2021/2022. L’obiettivo è quello di offrire un ricovero in questi giorni di gelo per i senza fissa dimora e le persone fragili che vivono in strada.

Fondamentale è il ruolo della rete dei volontari, delle associazioni e delle realtà territoriali, che ha permesso di offrire, oltre il ricovero, anche la possibilità di costruire percorsi di reinserimento sociale.

È stato, inoltre, inaugurato oggi il nuovo spazio temporaneo dedicato alle persone fragili e senza dimora in via Galilei 57, grazie ad un percorso di co-progettazione guidato dal Municipio I insieme a ‘Nonna Roma’, ‘Pianeta Sonoro’ (promotore del progetto ‘Akkittate!’ per i senza fissa dimora di Roma), ‘Acli Roma’ e ‘Binario 95’.

All’inaugurazione della struttura di via Galilei era presente anche la Presidente del Municipio I, Lorenza Bonaccorsi: “In questi giorni di grande freddo è fondamentale prendersi cura delle persone più fragili e deboli che vivono condizioni di precarietà abitativa.”

“Grazie al prezioso lavoro delle realtà associative territoriali dei volontari è possibile offrire anche una rete di socialità che proietta l’assistenza anche oltre l’intervento abitativo. L’impegno massimo del Municipio è quello di provare a non lasciare nessuno da solo ad affrontare il gelo di questi giorni”.

Le altre strutture già attive sono: via Vittorio Amedeo II, dove sono attivi 13 posti, mentre altri 5 posti sono a Palazzo Leopardi. Poi ci sono i 18 posti nella struttura messa a disposizione dal Municipio I, in zona Prati, in via Sabotino.

“Siamo soddisfatti del lavoro svolto”, ha poi continuato la Presidente. “Un lavoro che ha permesso di ricavare questi 46 posti letti dal nulla, solamente grazie alla collaborazione di tutti gli attori coinvolti. Un impegno che continuerà anche per le prossime settimane”, ha poi concluso. (Agenzia Dire)