Quantcast

Municipio I, ruspe in via Monte Testaccio: demolita veranda abusiva foto

Roma – Prosegue l’opera di demolizione dei manufatti abusivi, voluta dal I Municipio, in via di Monte dei Cocci. Questa mattina le “ruspe municipali” hanno abbattuto un’enorme veranda al civico 53, insieme ad altri muri di sostegno e ad un’inferriata fronte strada.

Le operazioni proseguiranno poi con la demolizione di altri abusi al civico 55-58, dove saranno abbattuti alcuni tramezzi, e al civico 16A, dove saranno rimossi pensiline in ferro e varie cancellate. Le operazioni sono avvenute alla presenza della presidente del I municipio, Sabrina Alfonsi.

“Dopo gli interventi del recente passato qui a Monte dei Cocci la progettazione esterna e’ andata avanti e sono state verificate 113 particelle catastali- ha spiegato- Abbiamo quindi individuato tutti gli abusi. Alcuni proprietari li stanno rimuovendo da soli, mentre per altri abbiamo cominciato noi.”

“Per questo manufatto in realta’ di proprieta’ privata ci sono soltanto le due grotte interne, ma di lato e di sopra e’ tutto totalmente costruito abisivamente. Noi andiamo avanti, chiedendo anche di fare il progetto di recupero al Pau perche’ non vogliamo che una volta abbattuto poi si ricominci.”

“Vogliamo veramente rivedere il monte su tutti i suoi lati e la prossima settimana avremno un’accelerazione con la chiusura di altri provvedimenti. Elimineremo tutte le forme di illegalita’ e degrado sulla strada”. Ad oggi le verifiche concluse e depositate dal gruppo tecnico al lavoro per il I Municipio sono state 41. Su 38 di queste sono stati verificati abusi di vario tipo.

Di questi 38 abusi per 15 sono in corso ulteriori verifiche sulla presenza di ricorsi, per 16 si e’ in attesa della documemtazione da parte della Polizia locale, per 4 sono stati emessi provvedimenti di demolizione mentre in 3 casi i proprietari hanno deciso di provvedere in proprio al ripristino dei luoghi. Ed ancora: 104 sono gli immobili con domande di condono: di questi 53 sono stati effettivamente condonati, 42 sono con un procedimento pendente e a 9 e’ stato negato il condono.

Per il civico 72, dove si trova una roulotte circondata da alcuni manufatti, si e’ in attesa di una verifica con i servizi sociali sulla necessita’ o meno di reperrire una soluzione alloggiativa per gli occupanti. In via di Monte Testaccio 23, infine, dove si trova l’associazione culturale Spazio Boario domani sara’ verificata l’avvenuto, o meno, ripristino dello stato dei luoghi come comunicato dai proprietari.