Quantcast

Municipio II, Fabiano: dopo riqualificazione Tiburtina chi pulirà questi spazi?

Roma – “Sto osservando con attenzione il procedere dei lavori di riqualificazione delle aree circostanti agli accessi della Stazione Tiburtina. Ho seguito tutte le operazioni di abbattimento del tratto di tangenziale est davanti al piazzale ovest.”

“Sto notando anche che i lavori più importanti sono quasi terminati e che presto si avvierà la nuova viabilità e verrà aperto il nuovo capolinea degli autobus. Non mi soffermo sugli elementi decorativi e di verde promesso che si stentano a vedere tuttavia un aspetto importantissimo e decisivo mi sembra non essere ancora stato affrontato dalla Sindaca.”

“Chi pulirà questi spazi? Con quale frequenza? Con quali uomini e con quali mezzi? Va considerato che attualmente la Zona 2 di Ama a fatica riesce a pulire le strade circostanti alla stazione e con altrettanta fatica riesce a contrastare l’impatto drammatico della movida su San Lorenzo e Piazza Bologna.”

“Esercitando i miei ridotti poteri di indirizzo, pongo da subito la questione a chi è preposto ad istituire questi servizi e cioè l’Amministratore Unico di Ama S.p.A. Stefano Zaghis e la Sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi.”

“E’ doveroso aggiungere che la Stazione Tiburtina è anche raggiunta dai flussi dei bus di linea del centro – sud Italia e che le condizioni delle strade di accesso dal ponte della Tiburtina sono drammaticamente invase da giungle pericolose con insalubri discariche che si estendono fino alle mura perimetrali del Cimitero Monumentale del Verano.”

“Un ingresso in città decisamente vergognoso. Quali interventi si intendono intraprendere per risolvere le criticità sopra descritte? Aspetto fiducioso risposte auspicando che ci sia consapevolezza che si sta per inaugurare una nuova Stazione Tiburtina circondata dall’inferno”. Così in un comunicato l’assessore all’Ambiente, Decoro, Verde Pubblico e Sport del Municipio II Rosario Fabiano.