Municipio III, consiglieri maggioranza: piano sociale Raggi bocciato

Roma – “Inadeguato, non aderente a vecchi e nuovi bisogni, non partecipato e non condiviso: oggi in Municipio III abbiamo bocciato la delibera relativa al piano sociale della citta’ di Roma. Una bocciatura politica e di merito ad un documento che parla al passato, che contiene un’analisi parziale dei bisogni della citta’ rimasto fermo al 2017 e che doveva essere approvato un anno fa. Un piano sociale non attuabile peraltro, che dimentica gli anziani e le persone piu’ fragili; che non censisce i livelli di poverta’ emersi; che non tiene conto dell’emergenza sanitaria appena passata; che manca di riferimenti agli effetti che tale emergenza sanitaria ha provocato e che provochera’ perche’ ci sveglieremo in autunno con drammi sociali umani difficili da gestire.”

“Un documento programmatico triennale (2019-2021) che dovrebbe individuare e definire le politiche sociali della citta’, volano per lo sviluppo dei servizi, ma che ad oggi e’ solo un documento vuoto e perfettamente tecnico. Chiediamo quindi alla Sindaca Raggi e all’assessora Mammi’ di ritirare il piano sociale cittadino e riprendere ad ascoltare tutti gli uffici di piano municipali, le organizzazioni sindacali, le reti associative di secondo livello del Terzo settore, le Asl, le cooperative, il volontariato e anche il mondo della scuola. Questo vuole peraltro la nostra legge 328/00 che ha introdotto il piano sociale nella storia del Paese”. Cosi’ in una nota congiunta i consiglieri e le consigliere di Pd, Lista civica Caudo presidente, Leu e Demos.