Quantcast

Municipio III, Habdank: approvato testo Protocollo d’Intesa contro violenza donne

Roma – “Oggi in aula abbiamo approvato il testo del Protocollo d’Intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno della violenza sulle donne. L’approvazione della delibera arriva al termine di un lungo lavoro di coordinamento tra i diversi soggetti istituzionali, e non, coinvolti nel Protocollo”. Lo dichiara in una nota Nastassja Habdank, presidente della Commissione Pari Opportunità del III Municipio.

“Su proposta del coordinamento di donne Centro Donna Lisa- prosegue- la Commissione Pari Opportunità del III Municipio insieme all’Assessora Claudia Pratelli, ha ascoltato e coordinato oltre 18 soggetti firmatari al fine di arrivare ad un testo ampio, condiviso ed efficace.”

“Si tratta di un unicum nella città di Roma, in quanto tra i soggetti firmatari compaiono anche la Questura di Roma e il Comando Provinciale CC di Roma, oltre al distretto dell’Asl, il Dipartimento Pari Opportunità, il Dipartimento Formazione e Lavoro, le scuole del territorio, i sindacati CGIL, CISL e UIL e le associazioni di donne del territorio”.

L’obiettivo del Protocollo è “di implementare la Rete Territoriale per le politiche di genere, istituendo un Tavolo Interistituzionale che possa coinvolgere tutti i soggetti che a vario titolo entrino in contatto con donne che hanno subito violenza, per la loro presa in carico.”

“Il protocollo si fonda sulla convinzione che la prevenzione ed il contrasto alla violenza sulle donne partono prima di tutto dalla formazione, dall’informazione e dalla conoscenza dei servizi.”

“Infatti, il Protocollo prevede l’istituzione di un osservatorio permanente sul fenomeno della violenza sulle donne, oltre a percorsi di formazione dedicati ai soggetti firmatari e la produzione di materiale informativo in diverse lingue.”

“Il fenomeno dilagante della violenza di genere è emerso ancora di più nello scorso anno e mezzo, e siamo convinti che l’unico modo per prevenirlo e contrastarlo sia avere una rete di realtà preparate e coordinate. Nel momento in cui la convenzione di Istanbul sembra indebolirsi, dobbiamo rafforzarla, anche con azioni dal basso”.

“Voglio ringraziare in particolare-conclude Habdank- l’Assessora Pratelli per il grande sostegno e contributo, tutti i consiglieri e le consigliere che hanno contribuito al raggiungimento dell’obiettivo, ma soprattutto le associazioni di donne che gestiscono i Centri Antiviolenza del territorio per aver portato alla nostra attenzione la necessità di questo protocollo. Al più presto avvieremo la procedura per la sottoscrizione del Protocollo con la certezza che la Delibera approvata oggi rappresenti una solida base di partenza”.