Municipio III, Meleo: Caudo scorda tutti interventi completati

Roma – “Ho letto, a fronte di una visita della sindaca a un mercato rionale, che il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo, chiederebbe dei tempi certi su un intervento che ricade in quel territorio.”

“Ci piacerebbe che, con altrettanta solerzia, ricordasse i numerosi interventi completati dal dipartimento Lavori pubblici a supporto del suo territorio.”

“Pensiamo per esempio al Centro Anziani ‘Parco delle Valli Conca d’Oro’, gravemente danneggiato da un incendio nel giugno del 2019 che ancora non e’ stato ricostruito nonostante le promesse del Municipio fatte ai cittadini subito dopo l’accaduto. È tuttora il dipartimento Simu, su input della sindaca, che ha preso in carico la progettazione e che il prossimo anno realizzera’ i lavori”. Lo scrive su Facebook l’assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale, Linda Meleo.

“Non servirebbe molto per riconoscere l’importante lavoro svolto dal mio dipartimento anche sulle scuole, proprio a supporto del Municipio III. Pensiamo all’Istituto di viale Adriatico- prosegue l’assessore- su cui stiamo gestendo l’annosa questione riscaldamenti e ristrutturazione con Regione Lazio.”

“O ai lavori di adeguamento e di edilizia leggera effettuati in vista della riapertura delle scuole in epoca covid e che hanno consentito di risolvere problemi di anni, mai gestiti. Siamo intervenuti all’Istituto comprensivo Piaget Majorana, rifacendo la copertura della struttura e adeguando gli spazi interni, o all’Istituto Caterina Usai”.

“Non dimentichiamoci, poi- continua Meleo- della manutenzione sulla meravigliosa pista ciclabile lungo il fiume Aniene da Ponte Tazio a via di Ponte Salario, un intervento pubblicizzato anche dai canali comunicativi dello stesso Municipio senza indicare la paternita’ dell’opera.”

“Oppure le lavorazioni che a breve inizieranno sull’itinerario ciclabile transitorio Ojetti/Casal Boccone/Val d’Ala. I residenti del III Municipio potranno spostarsi sul territorio, finalmente, con un’alternativa concreta alla mobilita’ tradizionale”.

E, conclude l’assessore, “possono gia’ farlo per ammirando anche il Ponte pedonale Nomentano, illuminato con nuova luce a led, che ne esalta la bellezza architettonica, grazie ad un proficuo lavoro che il dipartimento Lavori pubblici porta avanti dal Centro storico alle periferie. Questi sono solo alcuni dei risultati concreti portati sul territorio. Strano che di questo, pero’, il presidente Caudo non parli mai”.