Municipio IV, in atto protesta contro Raggi e Della Casa

Roma – Parte dalla Tiburtina la sfida del Pd e del centrosinistra alla sindaca di Roma Virginia Raggi. Davanti la sede del IV Municipio, che ha appena sfiduciato la presidente Roberta Della Casa (poi confermata come commissario dalla stessa Raggi), molti esponenti politici dell’opposizione hanno manifestato nel rispetto delle restrizioni previste dalle norme di distanziamento sociale. La richiesta e’ quella delle dimissioni di Della Casa, dopo il voto contro di lei espresso dal Consiglio municipale. Un grande striscione, scritta rossa su fondo bianco: ‘Mobilitazione unica soluzione’, apre il presidio del Partito Democratico riunito sotto la sede del IV Municipio, in Via Tiburtina, a testimonianza della battaglia politica che proseguira’ nei prossimi mesi.

Diversi gli slogan sui cartelli dei manifestanti: da ‘#RaggiDimettiti’ a ‘Della Casa Sfiduciata, la Raggi ce l’ha rimandata’, ‘Il Buono Spesa dove sta?’ In molti si alternano durante gli interventi, che sono trasmessi in diretta sulla pagina Fb del Partito Democratico Tiburtina, tra gli altri il segretario Pd Lazio Bruno Astorre, Andrea Casu segretario Pd Roma, Eraldo Guardati Segretario Pd Tiburtina, Giovanni Caudo, Presidente III Municipio, Marta Bonafoni, Consiglier Regione Lazio, Amedeo Ciaccheri, Presidente VIII Municipio, Maurizio Rossi coordinatore Sinistra Italiana IV Municipio, Giulio Pelonzi capogruppo Dem in Campidoglio ed ovviamente i 4 consiglieri uscenti del Pd in IV Municipio Massimiliano Umberti, Nicolo’ Corrado, Annarita Leobruni ed Emiliano Sciascia. Tra i partecipanti alla manifestazone si fa largo la convinzione che ormai il governo della ex presidente cinquestelle sfiduciata sia il passato e che meno si parla di lei e meglio e’, per evitare di farle pubblicita’.

“Tanto passa tutto il tempo a farsi propaganda da sola su fb, tutti i giorni, altro che stare vicino ai cittadini- dice Silvia Cecilia, responsabile Circolo Pd Tiburtino III- A San Basilio in tantissimi aspettano il buono spesa ormai da quasi due mesi, ed i Cinquestelle pensano solo alle candidature alle prossime elezioni dice Calogero storico militante della Sezione San Basilio”.