Quantcast

Municipio V, Veglianti: ennesima voragine, problema è strutturale

Roma – “In queste ore una nuova voragine si è aperta nel Municipio V di Roma, in via Zenodossio; durante questa consiliatura più volte ho denunciato con mozioni ed interrogazioni lo stato di fragilità del sottosuolo, anche alla luce di quanto provato a fare durante il mandato da assessore ai Lavori pubblici.”

“Nonostante l’interessamento e le numetose sollecitazioni da parte della cittadinanza, le mie richieste all’amministrazione municipale del presidente Boccuzzi sono cadute nel vuoto e solo recentemente il nuovo assessore Capoccioni ha iniziato ad agire, ricercando il coordinamento tra i vari soggetti, tra cui Protezione civile, Dipartimento Pau e LL.PP.”

“Quanto accaduto oggi non fa altro che confermare che ci troviamo di fronte a un problema strutturale, motivo per cui torno a chiedere programmazione, risorse certe e innovazione nel tecniche di previsione, di riempimento e bonifica.”

“Una seria e programmata manutenzione degli allacci in fogna e della rete idrica, le cui percolazioni sono una delle cause che determina tali – e potenzialmente tragici – avvenimenti, non è più rinviabile.”

“Il risanamento ambientale di una città passa in primis nel risanamento del sottosuolo. Roma ha bisogno di un serio programma e delle risorse del Recovery affinché certi fenomeni non avvengano più; è ora di cominciare a scrivere la parola futuro per Roma”. Così in un comunicato il consigliere Stefano Veglianti, candidato alle primarie del centrosinistra per la presidenza del Municipio Roma V.