Quantcast

Municipio VI, Pd: meno cemento e verde Tor Bella Monaca

Roma – “Non soltanto non c’è nessun passo indietro sugli interventi e le infrastrutture a favore dei cittadini di Tor Bella Monaca, ma con il Programma di Recupero Urbano, atteso da trent’anni, questa amministrazione darà vita ad un piano sostenibile in difesa del territorio, con minore consumo di suolo, riducendo le cubature previste in precedenza”. Lo dichiarano il capogruppo del Partito democratico nel VI Municipio Fabrizio Compagnone, i consiglieri capitolini del Pd Nella Converti e Mariano Angelucci.

“Rigettiamo al mittente le accuse del presidente del Municipio Nicola Franco. Nel merito, con la delibera ‘Programma di Recupero Urbano – Tor Bella Monaca’ si mantengono tutte le opere pubbliche ‘strategiche’: le complanari sul raccordo anulare, la riqualificazione di via Laerte, il sottopassaggio del Gra, ricucendo finalmente i collegamenti verso i quartieri di Torre Angela e Torre Maura, verso il Parco Torrenova, compresa la realizzazione della pista ciclabile.”

“Inoltre, con la nuova delibera sono state ridotte di oltre 100mila metri cubi le volumetrie destinate a opere dei privati, ora collocate in prossimità della Metro C e dell’asse viario Casilina.”

“Questo consentirà di salvaguardare le aree verdi, di contenere l’impatto sul territorio, garantendo un assetto più funzionale agli snodi del trasporto pubblico, nel rispetto delle linee programmatiche dell’attuale amministrazione”, sottolineano i dem.

“Ciò che il presidente Franco incredibilmente dimentica è che alcune delle opere da lui indicate, quelle sì, avrebbero comportato un notevole incremento di cubature in favore di un privato, con più cemento a discapito di un’area verde importante per il territorio.”

“Non possiamo permettere ulteriori rallentamenti ad un Piano di recupero risalente al lontano 1993 e che fino ad oggi non ha visto posata neanche la prima pietra. Roma e le sue periferie hanno bisogno di riprendere a correre, di nuovi servizi e infrastrutture.”

“Consigliamo al presidente Franco di evitare polemiche pretestuose, che danneggiano i cittadini e il quartiere, e di dedicarsi seriamente a risolvere i problemi del territorio.”

“Ci arrivano ogni giorno centinaia di segnalazioni su strade, verde pubblico, scuole e manutenzioni che non trovano alcuna risposta nell’azione dell’amministrazione di centrodestra. È arrivato il momento di passare dai proclami ai fatti”, concludono i consiglieri dem. (Agenzia Dire)