RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Municipio VII – Fantino: “L’omofobia si affronta solo con la prevenzione”

Più informazioni su

“Contro l’omofobia non bastano più gli attestati di solidarietà, ma bisogna iniziare seriamente a puntare sulla prevenzione, coinvolgendo gli studenti più giovani e gli insegnanti delle scuole”. E’ quanto dichiara in una nota il Presidente del VII Municipio di Roma Capitale, Susi Fantino.

“Le scritte anti gay comparse sul muro della Chiesa Valdese – prosegue Fantino – devono far riflettere tutte le istituzioni, senza nessuna esclusione. Non basta cancellare le offese come in un qualsiasi intervento di decoro urbano, occorre piuttosto che la politica rifletta sulla natura dei gravi messaggi e faccia dei passi avanti, riconoscendo quei diritti che ora sono negati a una parte della cittadinanza. La scuola in questo ha un ruolo centrale, per questo anch’io ho firmato la petizione ‘#1oradamore‘ promossa dalla deputata Sel Celeste Costantino che chiede di introdurre l’educazione sentimentale nelle scuole. Il VII Municipio, riprendendo le decisioni assunte dai municipi da cui è nato, l’ex IX e l’ex X, ha fatto proprio il registro delle Unioni Civili, rendendolo operativo, mentre in Campidoglio si continua a rimandare la discussione”.

“Dal canto nostro stiamo intervenendo con una serie di buone pratiche volte a combattere l’omofobia e le discriminazioni di genere. Tra queste – conclude Fantino – voglio segnalare il seminario “Caro prof… mi chiamano gay”, che si terrà mercoledì 21 maggio alle ore 17.00, presso la sala Rossa di piazza di Cinecittà 11. Un incontro, rivolto agli insegnanti e agli educatori del territorio, per fornire spunti di riflessione e strumenti utili ad affrontare alcune dinamiche ricorrenti nelle relazione fra adolescenti, soprattutto quelle in cui sono evidenti atteggiamenti discriminatori relativi all’orientamento sessuale della vittima”.

 

Più informazioni su