RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Municipio VII. Il “Gate VII – Casa di Semi autonomia”

Più informazioni su

Il 20 settembre al taglio del nastro saranno presenti  anche  Ikea e Leroy Merlin che hanno contribuito ad arredare i locali.

Il 20 settembre verrà inaugurato dal Municipio VII il “Gate VII – Casa di Semi autonomia” un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione municipale volto all’accoglienza abitativa di donne sole o con figli, vittime di violenza o con problematiche sociali.

L’obiettivo del Municipio sarà quello di fornire non solo un’abitazione ma anche supporto psicologico continuativo alle donne e ai loro figli per consentirne il reinserimento sociale e lavorativo. Saranno previsti iter personalizzati per sostenerli nella costruzione di una vita soddisfacente ed indipendente.

L’appartamento individuato per consentire la realizzazione del servizio “Gate VII” è un bene appartenuto alla mafia, confiscato e poi interamente ristrutturato con fondi municipali. Un rilevante aiuto nell’arredamento dei locali è stato fornito da Ikea e da Leroy Merlin, ancora una volta in prima linea nel collaborare con il Municipio VII ad un progetto rivolto alle fasce socialmente più fragili della cittadinanza.

“Siamo lieti di poter inaugurare il “Gate VII”, – ha dichiarato la Presidente del Municipio VII, Monica Lozzi – per ovvie ragioni. Innanzitutto perché questo servizio amplierà ed innoverà l’attuale rete di accoglienza per le donne, ancora eccessivamente legata al carattere di assistenza ed emergenza, priva di un reale percorso di affrancamento delle stesse. Inoltre, la realizzazione di questa  Casa di Semi autonomia è  l’ennesima dimostrazione dell’impegno del nostro Municipio nei riguardi delle donne e delle madri in stato di emarginazione sociale o in carico ai Centri Antiviolenza. Infine perché, ancora una volta, la collaborazione pubblico-privato nel nostro caso continua a produrre risultati eccellenti”.

Più informazioni su