RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Muroni: Municipio III soffoca tra fetore impianto TMB

Roma – “Il Municipio III di Roma soffoca nel fetore incessante che l’impianto di Trattamento Meccanico Biologico (TMB) di rifiuti indifferenziati di via Salaria sprigiona a poche centinaia i metri da case, uffici, scuole e asili nido, mettendo a dura prova i residenti. Una situazione gia’ insostenibile, che peggiora di anno in anno con l’incremento dei conferimenti e puo’ danneggiare salute e ambiente”.

“Non si sentiva proprio il bisogno di aggravarla mandando al TMB Salario, come stabilito dal Comune, anche il treno che da tre mesi stazionava a Villa Spada, con 700 tonnellate di rifiuti indifferenziati, ed era destinato alla Germania. Una situazione e una vicenda sulle quali ho sollecitato un intervento del ministero dell’Ambiente con una interrogazione”. Lo dice Rossella Muroni, deputata di LeU, commentando la risposta del ministero dell’Ambiente alla sua interrogazione.

“Il sovraccarico che si e’ determinato ha messo in crisi la capienza dell’impianto, tanto che i mezzi dell’Ama hanno conferito direttamente nel piazzale, non all’interno dell’impianto- spiega Muroni- Del tutto inefficaci le misure adottate da AMA per l’abbattimento degli odori. I piu’ colpiti dai miasmi sono i cittadini dei quartieri di Fidene, Settebagni, Villa Spada, Serpentara, Casale Nei, Porta di Roma e Colle Salario, che lamentano problemi agli occhi e alle vie respiratorie”.