RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Mussolini-Righini-Rocca: Calabrese contrario a ronde ma non propone soluzioni concrete

Roma – «Il neo assessore capitolino ai trasporti si dichiara contrario all’ipotesi delle ronde dopo le aggressioni agli autisti dei mezzi pubblici, ma non propone soluzioni concrete all’escalation di violenza dei giorni scorsi.

Condannare la giustizia fai da te è l’unico modo che ha per spostare l’attenzione dalle infinite criticità che attanagliano il settore della mobilità cittadina. Il problema della sicurezza, emerso pesantemente nell’ultimo periodo, infatti, è gravissimo, ma non è l’unico. La lista è lunga: si va dalla presenza delle barriere architettoniche, che precludono ai disabili l’accesso al servizio di trasporto pubblico, a stazioni inadeguate per flusso di utenti; dagli scandali continui di Atac, un’azienda per la quale i grillini puntavano al concordato preventivo e che, invece, stanno portando al fallimento, all’aumento del numero complessivo di chilometri concessi ai privati. Ora ci aspettiamo soluzioni concrete, che siano capaci di risolvere anche i tanti disastri fatti dall’ex assessore Meleo».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale, Giancarlo Righini, consigliere regionale FDI, e Federico Rocca, responsabile Enti Locali FDI.