RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Mussolini-Rocca-Zamparelli: dopo Ponte Galeria e Caffarella altra Terra Fuochi, emergenza salute abitanti

Roma – «Sono più di due settimane ormai che, in seguito a un incendio di sterpaglie avvenuto nel tratto tra via di Vallerano e via di Castel di Leva, in tutta la zona si sprigiona dal terreno una misteriosa combustione che genera un odore acre. Ma questa è solo la punta dell’iceberg. L’area, infatti, è invasa da decine di discariche, nella maggior parte delle quali sono stati interrati abusivamente plastica e altri rifiuti. Il sospetto è che i cosiddetti rovistatori, che recuperano materiali ferrosi dall’immondizia, abbiano fatto anche di questi luoghi un punto di smaltimento illegale. E non è tutto. Come se non bastasse, infatti, da indagini effettuate risultano metalli pesanti nel terreno. La presenza nel sottosuolo di questi rifiuti, pericolosissimi per la salute umana, genera di continuo roghi che sprigionano nell’aria sostanza altamente tossiche.

Solo una bonifica immediata scongiurerebbe danni a persone e cose, ma l’amministrazione si è guardata bene dal farla finora e sta continuando a ignorare il problema.

Roma è ormai diventata la nuova terra dei fuochi e i cittadini si trovano esposti, loro malgrado, ai danni causati dall’inquinamento dovuto alle sostanze tossiche. Come FDI faremo tutto il possibile per far sì che la giunta affronti anche questa emergenza e, fin da subito, ci attiveremo per questo nelle sedi più appropriate».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale, Federico Rocca, responsabile Enti Locali FdI, e Amedeo Zamparelli, membro coordinamento FDI IX Municipio.