RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Nanni: credevo fake news impossibilità pagare in contanti certificati

Roma – “Nell’epoca delle fake news pensavamo che la notizia che da Gennaio 2019 sara’ impossibile pagare con i contanti i certificati rilasciati dagli uffici del comune, ed invece e’ la dura realta’. In base alla direttiva del 3 Dicembre 2018 della Ragioneria Generale di Roma Capitale dal 1 Gennaio i cittadini si vedranno costretti a pagare il costo dei certificati e i relativi costi di commissione con il pos o col pago PA, nei tabaccai e delle altre attivita’ preposte”.

“La cosa folle e’ che questa scelta e’ tra gli obiettivi del peg, in pratica e’ una delle priorita’ di questa amministrazione e legata agli stipendi di coloro che vi parteciperanno a vario titolo. Oggi il costo di un certificato in carta semplice e’ di 26 centesimi, ma con l’adozione di questa nuova disposizione aumenteranno tempi per il pagamento e costi per l’aggiunta delle relative commissioni. A questo si aggiunga la disorganizzazione che questa scelta potra’ produrre a pochi giorni dalla fine dell’anno e con le imminenti feste natalizie”.

“La politica in generale, chi amministra, i suoi rappresentanti istituzionali, hanno il dovere di migliorare la vita dei cittadini, di snellire le procedure, di ridurre i costi e i tempi, ma con questa decisione si va esattamente nella direzione opposta, complicando la vita ai cittadini, soprattutto a quelli piu’ anziani, spesso sprovvisti di bancomat o carte di credito, e si dilatano i tempi per questa procedura a dir poco complicata”.

“Mi auguro che qualcuno dal Campidoglio si, svegli e si ravveda, tornando sui suoi passi rispetto a questa scelta scriteriata, che crea solo caos e disservizi”. Lo comunica in una nota Dario Nanni, coordinatore di Roma e provincia di Italia in Comune.