RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Nanni-Sassone: Raggi mette alla porta donne e bambini vittime di violenza

Roma – “Il Movimento 5 stelle mette alla porta donne e bambini vittime di violenza. A nulla sono valsi gli appelli della societa’ civile, del mondo femminista, delle associazioni, affinche’ la sindaca Raggi, espressione della sensibilita’ 5 stelle nella Capitale, tornasse sui suoi passi nella decisione, corretta dal punto di vista formale, ma profondamente ingiusta, disumana e iniqua di mettere alla porta le 15 donne e i 7 bambini vittime di violenza, ospitati nella casa rifugio Lucha Y Siesta, senza alcuna soluzione alternativa”. Cosi’ in una nota Dario Nanni e Antonella Sassone, rispettivamente coordinatore di Roma e provincia e componente dell’esecutivo nazionale di Italia in Comune. “Ricordiamo tutti le chiacchiere del Movimento 5 stelle, con tanto di selfie di parlamentari con il viso imbrattato di rosso, per denunciare la violenza sulle donne che, a quanto pare, e’ solo un argomento da utilizzare per fare scena, per collezionare like- osservano i dirigenti di Italia in Comune- La violenza sulle donne e’ emergenza nazionale e le iniziative pubblicitarie, smentite dalle azioni concrete degli esponenti politici di spicco del Movimento 5 stelle, che a quanto pare non ritengono di dover sostenere e tutelare una casa rifugio, sono uno squallido teatrino dove non c’e’ posto per l’umanita’. Il Movimento 5 stelle ha gia’ iniziato il suo inesorabile declino anche nella Capitale, ma cio’ che piu’ fa male a chi vive e ama questa citta’ e’ che dovremo raccogliere i cocci di cio’ che ogni giorno viene distrutto, a cominciare dai legami di solidarieta’, dall’umanita’ spazzata via per legge o per delibera”, concludono Nanni e Sassone.