RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Nanni: vicenda stadio sta diventando torbida e demenziale

Roma – “Davvero surreale che nell’amministrazione capitolina spariscano carte importanti come il parere dell’avvocatura comunale”. Cosi’ in una nota Dario Nanni coordinatore di Italia in Comune per Roma e provincia. “Ormai sulla vicenda dello stadio ci troviamo di fronte ad una storia torbida e demenziale- continua- nella quale si mescolano strani affari e incapacita’ totale. Mi permetto di ricordare pero’, che per legge ci deve essere la tracciabilita’ degli atti, con relativi responsabili del procedimento per ogni attivita’ e quindi credo e immagino che non sara’ difficile risalire a chi era tenuto a conservarlo”.

“Ma la vicenda assume contorni ancora piu’ assurdi se si pensa a cio’ che fecero i 5 Stelle in passato quando erano all’opposizione -prosegue Nanni-, ricordo infatti che per avere copia di documenti, ben meno importanti, fecero intervenire in Campidoglio carabinieri. Ormai i romani non sanno piu’ se piangere o se ridere di fronte a tutto quello che sta accadendo, con una Sindaca che ha ormai indossato i panni della povera vittima non assumendosi un minimo di responsabilita’ per tutto i danni procurati dalla sua giunta alla citta’”.

“Mi auguro che nei prossimi giorni da qualche cassetto salti fuori il parere dell’avvocatura sullo stadio- conclude Nanni- perche’ se cosi’ non fosse, qualcuno dovra’ assumersi in prima persona la responsabilita’ della sua sparizione” -conclude-.