RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Nasce ispettore ambientale: vigilerà su illeciti

Più informazioni su

Roma – Nasce a Roma la figura dell’ispettore ambientale. L’iter per il varo di questa nuova figura, pensata a tutela del territorio e per la vigilanza del corretto conferimento dei rifiuti, e’ iniziato questa mattina nel corso della commissione capitolina Statuto. La nuova figura nascera’ nell’ambito di una collaborazione con alcune associazioni riconoscoute, con le quali verranno stipulate specifiche convenzioni. L’ispettore prestera’ servizio in modo volontario e non retribuito, previa nomina da parte del sindaco e anche per questo avra’ un tesserino di riconoscimento.

Piu’ nello specifico gli ispettori avranno i seguenti compiti: informazione ed educazione nei confronti dei cittadini sul corretto conferimento dei rifiuti, controllo del territorio, verifica di presenza di mini discariche o situazioni di degrado ambientale, segnalazione in caso di trasgressioni del corretto conferimento dei rifiuti, anche in termini di errori in termini di differenziata, come anche nel caso di mancata rimozione di deiezioni animali. Gli ispettori, prima di iniziare, dovranno seguire un corso di formazione di almeno 20 ore, saranno assicurati contro infortuni e malattie e avranno solo un rimborso spese tramite le associazioni di appartenenza, solo se effettivamente documentate.

Il primo firmatario della delibera e’ il consigliere del M5s Francesco Ardu. “Con questa proposta- ha spiegato- creiamo una figura che riteniamo importante per il decoro della citta’. Non si tratta di accerterori con possibilita’ di fare multe non avendo la cosiddetta ‘pubblica fede’. Gli ispettori potranno verificare gli illeciti e fare una segnalazione alla Polizia locale”.

“Questa figura- conclude- e’ gia’ presente in altri Comuni italiani e laziali come Santa Marinella e Tivoli. Qui a Roma la delibera ha ricevuto il parere positivo dei Municipi che, in alcuni casi, hanno collaborato in modo proattivo. Non si vuole istituire uno sceriffato o creare ronde. Si tratta solo di un patto civico con i cittadini”. La delibera e’ passata in commissione a maggioranza con l’astensione del Pd. A breve il testo sara’ sottoposto all’Assemblea capitolina.

Più informazioni su