Quantcast

Nasce ‘Sinistra Civica Ecologista’ per Gualtieri sindaco foto

Più informazioni su

Roma – “Dare alla coalizione quella spinta civica, ecologista e di diritti civili volta a conferire alla coalizione guidata da Roberto Gualtieri quel valore aggiunto decisivo per vincere”. Con queste parole Amedeo Ciaccheri, presidente del Municipio Roma VIII, Stefano Fassina, deputato di SI e consigliere comunale di Roma, Roberto Agostini di Articolo 1 e Cristina Grancio del Partito Socialista, hanno ufficilizzato la nascita della lista ‘Sinistra civica ecologista’ che sosterrà Roberto Gualtieri, candidato sindaco di Roma per il centrosinistra.

“Si tratta di una lista ecosocialista nella quale si uniscono diverse esperienze politiche, sociali e culturali della città”, ha spiegato Ciaccheri. Tra i promotori ci sono sia esperienze civiche, di movimento e formazioni politiche: si va da Liberare Roma a Sinistra per Roma, da Articolo 1 al Partito Socialista Italiano, fino a ÈViva.

“Diamo vita a questo progetto ecosocialista con l’ambizione di rappresentare l’area di sinistra ecologista e di risultare decisivi per portare Gualtieri alla vittoria. Siamo alleati leali fin dall’inizio e proprio per questo metteremo in campo un profilo culturale politico autonomo e indipendente a partire da alcune fondamentali scelte sul programma di governo”, hanno ribadito Fassina.

“Diamo vita a un percorso largo, inclusivo, aperto a tutte le realtà che vorranno farne parte al confronto con tutti per la massima unità delle forze di sinistra, civiche, ecologiste, femministe e municipaliste, per vincere la sfida contro la destra che è il nostro avversario, un avversario forte che non vogliamo sottovalutare”, ha aggiunto Ciaccheri.

“Tra i capisaldi del nuovo soggetto politico – ha spiegato il presidente del Municipio Roma VIII – ci sono la dignità del lavoro, il diritto alla abitare, la transizione ecologica, la cultura femminista e degli spazi sociali, una scuola che deve essere sempre aperta, la sanità pubblica e un imprinting basato sulla valorizzazioni dei municipi e dei quartieri”.

Più informazioni su