Quantcast

Nel Lazio 22 aree nel viterbese idonee a deposito nazionale foto

Roma – Sono 22, tutte in provincia di Viterbo, le aree considerate idonee a ospitare il Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi nel Lazio, tra le 67 individuate nella Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (Cnapi) pubblicata sul sito www.depositonazionale.it. I Comuni laziali interessati sono 14: Corchiano, Gallese e Soriano nel Cimino, Vasanello, Vignanello nella zona viterbese; Tarquinia, Tuscania, Canino, Montalto di Castro, Tessennano, Arlena di Castro, Piansano, Ischia di Castro, Cellere, nella zona viterbese ovest.

Elaborata da Sogin, la proposta di Cnapi e’ stata validata da Isin (ex Ispra), e successivamente dai ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente. La sua pubblicazione, autorizzata con nulla osta ministeriale del 30 dicembre 2020, insieme a quella del Progetto preliminare del Deposito Nazionale e Parco Tecnologico, apre la fase di consultazione pubblica.