Quantcast

‘New Space Economy’ a Fiera di Roma, Fraccaro: ce ne era bisogno

Roma – Inizia oggi alla Fiera di Roma New Space Economy European Expoforum, il primo appuntamento dedicato al mondo dell’economia spaziale, in cui si incontrano istituzioni, enti di ricerca e industrie. “Ce ne era bisogno”, il primo commento del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Spazio, Riccardo Fraccaro. Per spiegare l’importanza del settore, Fraccaro ricorda l’investimento italiano di 2,82 miliardi deliberato a Siviglia all’ultima ministeriale Esa: “Abbiamo posto le basi, come Paese, per il futuro dello Spazio.

Lo abbiamo fatto in maniera lungimirante, prima di tutto per un fattore economico. Investire nello Spazio significa beneficiare di un effetto moltiplicatore molto importante: ogni euro investito nello Spazio attesta un ritorno fino a 7 euro- spiega durante la cerimonia inaugurale di Nse Expoforum- L’importanza e’ anche dal punto di vista geopolitico. Al momento e’ un settore anarchico che porta con se’ problemi e rischi, i Paesi devono confrontarsi per caoire come regolamentare lo Spazio”.

Per questo i tre giorni alla Fiera di Roma, organizzati con la Fondazione E. Amaldi e la collaborazione dell’Agenzia spaziale italiana (Asi), “sono importanti- spiega Fraccaro- Il compito delle istituzioni e’ che l’economia del settore spaziale abbia un terreno fertile in cui crescere. Lo Spazio e’ un settore in cui, piu’ che in altri, dobbiamo confrontarci per fare sistema. Le istituzioni devono dare la visione, con la capacita’ di guardare lontano”, conclude.