RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie Flash di oggi | 6 Novembre 2013

Più informazioni su

TRUFFA A BANCHE ESTERE, TRA 18 INDAGATI AVVOCATO E AGENTE PS Sono 18 le persone indagate nell’ambito dell’operazione della squadra mobile a Roma nei confronti di un’associazione a delinquere finalizzata alle truffe nei confronti di banche all’estero, soprattutto in Francia. Tra gli indagati figurano un avvocato e un agente di polizia del reparto Volanti. La banda guadagnava illecitamente circa 600.000 euro l’anno e cambiava gli assegni anche nei casino’.

ABUSIVISMO: BLITZ VIGILI A ROMA,AMBULANTE SI TUFFA NEL TEVERE Parapiglia, inseguimenti e fuggi fuggi di ambulanti stranieri durante un maxi-blitz della polizia municipale contro il commercio abusivo a Roma, vicino Castel Sant’Angelo, nel giorno dell’udienza generale di Papa Francesco. Per sfuggire ai controlli un ambulante si e’ tuffato nel Tevere ed e’ stato soccorso da un gommone delle forze dell’ordine. I vigili stanno recuperando la merce contraffatta gettata nell’acqua e rimasta sulle banchine. Sono decine le persone bloccate.

LICENZIATO DA AZIENDA AGRICOLA, UCCIDE SUO DATORE LAVORO L’ha ucciso e bruciato perche’ l’aveva licenziato dalla sua azienda agricola e non voleva riassumerlo. E’ stata una vendetta brutale l’omicidio dell’ enologo Ulrico Cappia, 58 anni, trovato morto in un’automobile il 4 settembre scorso a Itri, vicino a Latina. I carabinieri del comando provinciale hanno arrestato come presunto killer Giuseppe Ruggieri, 55 anni, operaio nel piccolo centro pontino, in passato coinvolto in un’inchiesta su legami con il clan camorristico casertano dei Casalesi. L’uomo, che in precedenza aveva danneggiato la macchina della vittima, avrebbe sparato due colpi alla testa dell’enologo e poi avrebbe dato fuoco al cadavere.

PD: ROMA;COSENTINO PRIMO CON 45%, BALLOTTAGGIO CON GIUNTELLA Va a Lionello Cosentino (area di Bettini) il primo round per la corsa alla segreteria romana del Pd, che ha registrato la partecipazione di 15.063 votanti nei 153 circoli del partito a Roma. L’ex assessore regionale ha vinto il primo turno con il 45,81% delle preferenze pari a 6.900 voti, quasi 2.000 in piu’ del “giovane turco” Tommaso Giuntella che porta a casa 5.162 voti per il 34,27%. I risultati ufficiali sanciscono dunque il ballottaggio, dato che nessuno dei candidati e’ riuscito a superare la soglia del 50%. Il renziano Tobia Zevi chiude la tornata elettorale con il 15,41% (2.321 voti), mentre Lucia Zabatta, dell’area di Pippo Civati, solo il 4,49% (677 voti).

CARCERI: REBIBBIA, MALATI E INVALIDI SCONTANO ‘DOPPIA PENA’ Liviu e’ invalido al 100% per una atrofia muscolare e neuropatia sensitiva progressiva che colpisce le estremita’ degli arti. Sta in una cella del carcere romano di Rebibbia di 18 metri quadri con altri tre detenuti. Il bagno e’ per normodotati, senza alcun appoggio per i disabili. Non ha ne’ sedia a rotelle ne’ stampelle. E’ uno dei casi di malattia in carcere, di malattia forse incompatibile con il carcere, rese note oggi dal Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni, che prende spunto dalla vicenda di Giulia Ligresti. Marroni ha scritto una lettera al capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (Dap) Giovanni Tamburino.

LAZIO:FICHT CONFERMA RATING. ZINGARETTI, RISULTATO POSITIVO “La Regione Lazio ha ricevuto comunicazione che Fitch, una delle piu’ autorevoli agenzie internazionali, ha confermato il rating della Regione Lazio Bbb con outlook negativo”. Lo afferma l’assessore regionale al Bilancio, Alessandra Sartore. Per il presidnete Nicola Zingaretti “la conferma di Fitch e’ di fatto un risultato positivo in un momento difficile per l’economia, la certificazione del nostro impegno sul fronte del riordino dei conti regionali e del risparmio della spesa pubblica”.

TIMBRAVA MA LAVORAVA ALTROVE, ARRESTATO DIRIGENTE PUBBLICO Timbrava regolarmente il proprio badge all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati, di cui e’ un dirigente, per recarsi poi allo studio della moglie, commercialista, dove forniva la sua collaborazione. A conclusione di indagini, agevolate dalla dirigenza dello stesso Istituto che ha fornito elementi determinanti, i finanzieri di Roma hanno arrestato un 52enne romano che, durante l’orario di lavoro, si assentava dall’ufficio per esercitare una doppia attivita’ di lavoro, nonche’ per sport.

RIDUCE IN SCHIAVITU’ LA EX E LA FA PROSTITUIRE, 2 ARRESTI I carabinieri hanno liberato una ragazza romena di 25 anni, violentata, ridotta in schiavitu’ e costretta a prostituirsi a Roma. In manette l’ex fidanzato della vittima, un 33enne, e una 24enne, entrambi romeni, suoi carcerieri e sfruttatori. Il provento delle prestazioni della ragazza veniva diviso dai due aguzzini che, a fine giornata, la rinchiudevano in un tugurio a Vermicino, privandola di acqua, cibo e luce. Quasi quotidianamente la ragazza veniva brutalmente pestata e violentata dal suo ex. (ANSA)

Più informazioni su