RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie Roma | Le principali notizie di Roma 9 Novembre 2013

Più informazioni su

RAGAZZA MORTA A ROMA: INDAGINI SU ULTIMI CONTATTI CON PARENTI Le ultime comunicazioni avute con i componenti della sua famiglia, inclusa l’ultima telefonata ricevuta dalla madre, intorno alle 4.45 del mattino, prima del tragico volo. E’ anche su questo che indagano gli inquirenti che si occupano della morte di Simona Riso, la 28enne di origini calabresi precipitata dal terrazzo di copertura dello stabile in cui viveva nel quartiere San Giovanni, a Roma. I tasselli in mano a pm e carabinieri portano, con decisione, ad una vicenda tragica legata ad un forte trauma che la ragazza avrebbe subito in passato per mano di una persona a lei vicina. Ed e’ per questo che non si esclude che possano a breve essere svolte audizioni in Calabria.

RAGAZZA MORTA A ROMA: FRATELLO, NOI CONVINTI SIA STATA UCCISA “Noi siamo fermamente convinti che mia sorella sia stata uccisa da qualcuno che la conosceva”. Lo ha detto all’ANSA, Nicola Riso, fratello maggior di Simona, la ragazza di San Calogero morta a Roma il 30 ottobre scorso. Parlando dell’orientamento degli inquirenti sulle indagini rispetto a quello sostenuto dai familiari, Nicola Riso ha affermato come “questo e’ l’orientamento degli organi di stampa e non quello degli inquirenti”.

UCCIDE PADRONE CASA CON ACCETTA, MOVENTE LEGATO AD AFFITTO Ci sarebbero motivi economici alla base della violenta lite tra inquilino e padrone di casa che questa mattina e’ sfociata nel sangue a Cisterna di Latina. Secondo una prima ricostruzione del commissariato di Cisterna e della Squadra mobile di Latina, intorno alle 8,30 il proprietario dell’appartamento di via Valnerina, nel quartiere di Sant’Ilario, e’ andato nella casa affittata da circa nove mesi da un operaio romano di 37 anni. I due hanno cominciato a discutere, probabilmente a causa del pagamento dell’affitto, poi l’operaio ha afferrato un’accetta e ha ucciso l’uomo con diversi colpi sulla testa

PRIEBKE: CORTEO ANPI AD ALBANO, VIA LEFEVRIANI DA CITTA’ E’ partito da piazza Mazzini ad Albano Laziale, in provincia di Roma, il corteo organizzato dall’Anpi per ribadire, a qualche settimana di distanza dal tentato funerale dell’ex ufficiale nazista Erich Priebke, la contrarieta’ del comune castellano a manifestazioni nostalgiche. In testa striscioni con le scritte ‘Castelli Romani antifascisti’, e ‘Priebke boia’.”Quella confraternita di nazisti vestiti di nero non e’ ospite gradita: via la comunita’ di San Pio X da Albano. Finche’ saranno qua non avranno pace, non camperanno sereni”, e’ stato detto al microfono dal camion dell’Anpi di Albano.

STALKING: COSTRUI’ BARA CON NOME VITTIMA Perseguitava la sua vittima da oltre 3 anni, nonostante l’avesse aiutato al suo arrivo a Roma come rifugiato. Un iraniano di 62 anni e’ stato arrestato dai carabinieri per stalking ai danni di una donna di 39 anni con la quale voleva a tutti costi avere una relazione. L’uomo era arrivato a costruire una bara con il nome della vittima, appesa all’entrata della comunita’ sociale in cui alloggiava. Nel passato anche aggressioni, persecuzione telefonica e atti di grave autolesionismo dell’uomo.

PD: A ROMA ASSEMBLEA MERCOLEDI’, SFIDA COSENTINO-GIUNTELLA Si terra’ mercoledi’ prossimo l’assemblea dei delegati del Pd di Roma che scegliera’ il nuovo segretario romano del partito tra l’ex assessore regionale Lionello Cosentino ed il giovane turco Tommaso Giuntella. Lo annuncia in una nota la commissione per il congresso. L’assemblea e’ in programma dalle 14 alle 21 presso l’Aran Hotel Mantegna. “Desidero ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per condurre in porto questo importante congresso”, commenta il presidente della Commissione del Congresso di Roma, Piero Latino. (ANSA).

Più informazioni su